Urbino da record: dopo i gol senza età di Innocenti ci sono i rigori segnati dal portiere Fiorelli

Urbino da record: dopo i gol senza età di Innocenti ci sono i rigori segnati dal portiere Fiorelli
Urbino da record: dopo i gol senza età di Innocenti ci sono i rigori segnati dal portiere Fiorelli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Gennaio 2023, 04:00 - Ultimo aggiornamento: 22:55

URBINO Battuta d’arresto per la compagine di mister Ceccarini, 1-2 al cospetto della “bestia nera” Azzurra Colli, che nelle ultime due stagioni su quattro incontri disputati ha lasciato un solo punto all’Urbino. La partita di domenica ha mostrato alcuni spunti di riflessione se si considera la dinamica della partita. Dopo i primi 25 minuti controllati egregiamente, Dalla Bona e compagni sono stati puniti da un’incursione in area del funambolico Petrucci non ben gestita dalla retroguardia urbinate. Da lì in poi la difesa gialloblù, pur non rischiando granché, ha perso un po’ di fiducia e anche la squadra ha faticato a proporre azioni offensive degne di nota. Anche quando gli ospiti sono rimasti in dieci uomini per l’espulsione di Paniconi la giovane compagine gialloblù ha faticato a trovare la via del gol. Una delle note positive di domenica l’ennesimo gol su rigore del portiere Luca Fiorelli.

A 36 anni la gioia e la soddisfazione per il numero uno locale di essere già arrivato a quota due reti in questo campionato e 16 complessivamente in carriera, di cui 12 con la maglia dell’Urbino, è assai evidente: «Una grande soddisfazione per me – ci dice Luca Fiorelli – non è cosa di tutti i giorni per un portiere esultare per un gol realizzato. Ancor di più se si pensa che sono alla quinta stagione con la maglia dell’Urbino e credo di aver contribuito in modo importante all’ascesa dalla prima categoria all’Eccellenza. Oggi lavoro con uno staff di primo livello che la società ci ha messo a disposizione e giorno dopo giorno trovo gli stimoli per ringraziare chi mi ha dato fiducia ed ha creduto in me in questi anni».

Vittoria e sconfitta

Il girone di ritorno che si apre come si era aperto anche il girone di andata, una vittoria con il Valdichienti e la sconfitta con l’Azzurra Colli: «Un campionato difficile – continua la sua analisi Fiorelli - dove il girone di ritorno sarà un campionato nuovo e dove non ci si può permettere passi falsi. La nostra forza sta nel gruppo, poche realtà hanno impiegato così tanti giocatori come noi. Tutti hanno dimostrato il loro valore e di essere utili alla causa. Dobbiamo raggiungere la salvezza il prima possibile, poi vedremo. Ringrazio società, allenatore, staff e tifosi per il grande sostegno che ricevo quotidianamente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA