Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Inter, un altro blackout: segna Barella, ma l'Udinese ribalta tutto e vince 3-1. Bastoni furioso in panchina

Inter, un altro blackout: segna Barella, ma l'Udinese ribalta tutto e vince 3-1 con lo show di Deulofeu
Inter, un altro blackout: segna Barella, ma l'Udinese ribalta tutto e vince 3-1 con lo show di Deulofeu
3 Minuti di Lettura
Domenica 18 Settembre 2022, 15:02

Quando sembrava che l’Inter fosse uscita dalla crisi, ecco che ci ripiomba improvvisamente. E adesso tutto diventa più difficile, come una montagna insormontabile da scalare. Risultato e prestazione, sconfitta per 3-1 contro l’Udinese alla Dacia Arena, offuscano le vittorie con Torino (1-0, 10 settembre) e Viktoria Plzen (2-0, 13 settembre). E Simone Inzaghi viene attaccato sui social dai tifosi nerazzurri per il doppio cambio alla mezz’ora, quando decide di sostituire Bastoni (arrabbiato in panchina) e Mkhitaryan perché già ammoniti. All’Inter manca sempre qualcosa, mentre l’Udinese mostra un ottimo calcio. Però, sono i nerazzurri a iniziare meglio. Trovano il gol già al 5’ con una traiettoria meravigliosa disegnata, su una punizione dal limite, di Barella.

Un gol che dà la sensazione di un’Inter ritrovata. Invece, non è così. Perché sono tante le palle perse, in fase di impostazione, dei nerazzurri. L’Udinese prende coraggio e con Pereyra e Deulofeu prova a creare scompiglio nella retroguardia avversaria. E al 22’ arriva il gol. Fallo proprio su Pereyra, punizione di Deulofeu in area, non ci arriva nessuno, il pallone sbatte su Skriniar e si infila in rete. È il gol del pareggio. Turbata dalla rete dell’1-1, l’Inter ci prova con un tiro al volo di Bastoni che Silvestri devia sulla traversa. Nella ripresa la gara aumenta di ritmo. I nerazzurri sono più aggressivi. Con Dumfries sfiorano il raddoppio, con Dzeko trovano il gol, ma viene annullato perché il bosniaco è in fuorigioco.

L’Udinese non è intimidita. Perché appena accelera, crea pericoli. Beto mette un bel pallone nell’area interista, ma Barella è bravo a spazzare, poi è Handanovic a superarsi con una grande parata su Lovric. Fino al palo di Deulofeu. L’Inter è in difficoltà, non riesce a ripartire e Handanovic deve salvare con una respinta di ginocchio su un tiro di Wallace. Ma non può nulla sul colpo di testa di Bijol, bravo ad anticipare de Vrij e firmare il 2-1. Finita? Macché. È ancora Deulofeu show con l’assist vincente per Arslan. E per qualche ora l’Udinese si gode la vetta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA