Per saltare più in alto Tamberi ricorda le radici marchigiane: incontro commovente con la signora Emma

Per saltare più in alto Tamberi ricorda le radici marchigiane: incontro commovente con la signora Emma
Per saltare più in alto Tamberi ricorda le radici marchigiane: incontro commovente con la signora Emma
di Gianluca Murgia
2 Minuti di Lettura
Martedì 9 Agosto 2022, 19:54 - Ultimo aggiornamento: 19:55

Per saltare (sempre) più in alto Tamberi riparte mettendo piede in casa, ritrovando le sue radici marchigiane. L'incontro commovente, avvenuto con la signora Emma, riporta il nostro campione nella dimensione che più ci piace: quello che può stupirici sempre. In campo e fuori. Dopo il quarto posto ai Mondiali di Eugene e il Covid in forma abbastanza debilitante, Gianmarco Tamberi è tornato e ha vinto la tappa Gold del Continental Tour, a Szekesfehervar, in Ungheria. Un sorriso ritrovato per l'azzurro che ha saltato 2,24 al primo tentativo battendo il tedesco Tobias Potye (anche lui 2,24, ma al secondo tentativo) e il bronzo mondiale Andriy Protsenko (2,18) con il quale aveva battagliato in Oregon per la terza piazza.

La rincorsa

Sulla misura di 2,27 hanno sbagliato sia Tamberi sia Potye, per tre volte il tedesco, per due volte l'atleta delle Fiamme Oro, che una volta certo della vittoria provato anche i 2,30. Consapevole che la sua forza risiede anche nelle sue radici orgogliosamente marchigiane, Tamberi oggi ha postato sui social un video che raccontava del suo ritorno dove è cresciuto e dove risiede ancora la signora Emma che l'ha visto da piccolo ma non l'ha mai dimentica. La parola chiave? «Ti ricordi di me? Salto in alto...»

© RIPRODUZIONE RISERVATA