I talenti della Ginnastica Giovanile Ancona per la prima volta alle final six per lo scudetto

Mercoledì 18 Novembre 2020
Lorenzo Casali, classe 2002 e ancora atleta Junior della Ginnastica Giovanile Ancona

ANCONA - Fine settimana importante per la Ginnastica Giovanile Ancona, impegnata sabato e domenica al PalaVesuvio di Napoli nella final six della Serie A di ginnastica artistica che assegnerà lo scudetto a squadre. «Sarà la prima volta per la nostra società e siamo orgogliosi di essere arrivati a questo traguardo - afferma la consigliera Simona Liuti - Il format è innovativo e per la prima volta nella storia sarà un meccanismo a scontri diretti ad assegnare gli ambiti tricolori in una gara estremamente appassionante e avvincente, con la quale si chiuderà questa tormentata stagione agonistica. Ci sarà anche un buon ritorno mediatico, visto che per domenica è prevista, dalle 16, la diretta tv su Nove». Sabato ci saranno le semifinali, ovvero sfide sui sei attrezzi (due ginnasti per squadra affronteranno altri due atleti di un’altra formazione) che definiranno quali saranno le tre squadre che il giorno dopo si contenderanno lo scudetto, sempre con il format degli scontri diretti. In campo maschile diverse formazioni possono puntare al successo, soprattutto Ginnastica Salerno e Spes Mestre. Proprio quest’ultima sarà affrontata dalla Giovanile Ancona nella proibitiva gara di semifinale.

La squadra dorica, guidata dagli allenatori Riccardo Pallotta e Fabrizio Marcotullio, entrambi nel giro della Nazionale, è la più giovane del lotto delle migliori sei qualificate ed è composta solo da atleti anconetani. Gareggeranno Lorenzo Casali, classe 2002 e ancora atleta Junior, Lay Giannini, classe 2001 e neo senior da quest’anno, reduci entrambi da prestazioni di altissimo livello e già inseriti nella lista Road Olympic Game dalla Federazione e i giovanissimi Nicolò Luchetti, classe 2005, e Tommaso Brugnami, classe 2006 e mascotte del gruppo, che si sono distinti ai campionati assoluti Gold categoria Juniores a metà ottobre a Padova, con Tommaso che si è addirittura laureato campione italiano nella categoria J1. Oltre a loro Tommaso Sciocchetti, il veterano del gruppo, che oltre a essere un atleta di assoluto valore e comprovata affidabilità è anche allenatore del settore giovanile della società, ed è in grado di trasmettere con le sue prestazioni serenità e consapevolezza nei propri mezzi a tutta la squadra». I ragazz


© RIPRODUZIONE RISERVATA