Lo svizzero Mader vince la sesta tappa Grotte di Frasassi-Ascoli, l'ungherese Valter nuova maglia rosa

Giovedì 13 Maggio 2021
Lo svizzero Gino Mader all'arrivo della sesta tappa del Giro d'Italia situato a Colle San Giacomo

ASCOLI - Gino Mader ha vinto per distacco la sesta tappa del 104° Giro d’Italia di ciclismo, che si è corsa oggi dalle Grotte di Frasassi (Ancona) ad Ascoli Piceno (San Giacomo), lunga 160 chilometri. Lo svizzero sul traguardo ha preceduto di alcuni secondi il colombiano Egan Bernal. L’ungherese Attila Valter è la nuova maglia rosa che, prima della partenza, apparteneva ad Alessandro De Marchi. Mader ha staccato Bernal di 12 secondi, terzo l' irlandese Daniel Martin con lo stesso tempo e quarto il belga Remco Evenepoel, sempre a 12 secondi. Quinto, e primo degli italiani, l'abruzzese Giulio Ciccone, a 14 secondi. Nella classifica generale la neomaglia rosa, l'ungherese Valter, precede di 11 secondi Evenepoel, secondo; di 16" Bernal, terzo; di 24" il russo Aleksandr Vlasov e di 25" il belga Louis Vervaeke.

È stata davvero una festa il passaggio del Giro d’Italia sotto una pioggia battente nelle zone terremotate di Arquata del Tronto, dove la popolazione vive ancora nelle casette Sae e attende con ansia che la ricostruzione vera e propria decolli. Non sono mancate anche delle pericolose cadute da parte dei ciclisti visto che si correva sulle strade bagnate e rese viscide dalla pioggia. Nel finale c’è stato anche un incidente davvero assurdo: l’ammiraglia della BikeExchange, a causa di una disattenzione, ha tamponato il belga Pieter Serry che è finito sull’asfalto. Dopo le cure caso, per fortuna, il corridore si è rialzato ed è ripartito, sia pure con qualche ammaccatura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA