Superlega, Ceferin si rivolge ai club fondatori: «Siete ancora in tempo per cambiare idea»

Martedì 20 Aprile 2021
Superlega, Ceferin si rivolge ai club fondatori: «Siete ancora in tempo per cambiare idea»

Segnali di distensione da parte della Uefa, che prova a ricucire i rapporti con i 12 club fondatori della nuova Superlega (Esl). Pur senza retrocedere dalla contrarietà della Uefa al nuovo torneo. In particolare, il presidente dell'Uefa Aleksander Ceferin durante il discorso d'apertura del Congresso Uefa a Montreux ha dichiarato che «A questo punto, vorrei rivolgermi ai presidenti di alcuni club, inglesi principalmente: signori, avete fatto un grande errore. Qualcuno potrebbe dire che sia avarizia, ignoranza o altro, ma non importa, siete ancora in tempo per cambiare idea. Tutti commettono errori», così Ceferin.

Liverpool, Klopp: «Superlega? Noi e la squadra non siamo stati coinvolti»

Le dichiarazioni

«Per qualcuno - ha proseguito Ceferin senza fare nomi - i tifosi sono diventati consumatori, i fan sono diventati clienti, le competizioni sono diventati prodotti. Non si guardano più le formazioni ma i followers», ha aggiunto Ceferin. «L'eliminazione dalla Champions per qualcuno è anche un rischio aziendale. L'egoismo deve essere rimpiazzato dalla solidarietà. I soldi sono diventati più importanti della gloria e della realtà, della passione», le parole del presidente dell'Uefa.

«I grandi club non erano grandi un tempo e non c'è garanzia lo siano in futuro. Il calcio non è prevedibile, questo lo rende così popolare. Guardate al Manchester United prima di Ferguson, la Juventus era in Serie B quindici anni fa. Con questo sistema non avremmo avuto Nottingham Forrest, Amburgo, Porto, Stella Rossa. Alcuni non capiscono, se non guardando al conto in banca» ha concluso.

Superlega, Infantino: «I club aderenti pagheranno le conseguenze»

Ultimo aggiornamento: 13:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA