Simona Quadarella, una medaglia di bronzo per raccogliere l'eredità di Federica Pellegrini

Sabato 31 Luglio 2021 di Gianluca Cordella, inviato a Tokyo
Simona Quadarella, una medaglia di bronzo per l'eredità di Federica Pellegrini

Dopo aver assaporato la gioia di una medaglia sui podi europei e mondiali, Simona Quadarella si toglie la soddisfazione di mettersi al collo anche la sua prima medaglia olimpica. E’ di bronzo quella che la romana conquista a Tokyo negli 800. Un podio non banale visti i problemi di salute pre-Giochi e una condizione lontana dal suo top, come si era visto nei 1500, dove era finita solo quinta. Ma, un po’ com’è successo a Gregorio Paltrinieri, anche “Veleno” ha trovato la forza e sciolto la gamba al momento giusto. Nei Giochi dell’addio di Federica Pellegrini questa medaglia della Quadarella ha un peso specifico enorme. Non ci sono dubbi: sarà a lei a raccogliere il testimone della Divina come leader del nuoto azzurro al femminile. Ha 22 anni e una carriera davanti ancora lunghissima, benché già ricca di successi e record. 

Quadarella vince la medaglia di bronzo e si commuove: «È il mio riscatto, sono felice»

Dagli esordi al testimone della Divina

Chissà se, quando a 6 anni ha cominciato la preagonistica alla piscina Delta, di Ottavia, i genitori immaginavano per lei un futuro così ricco di gratificazioni. Risultati che nemmeno la prima Simona forse immaginava. D’altra parte, se all’esordio mondiale ad appena 19 anni, vinci subito un bronzo nei 1500 abbassando di dieci secondi il tuo personale, forse il primo a stupirti sei proprio tu. Ma con il Dna da campionessa che si ritrova la Quadarella è cresciuta in consapevolezza gara dopo gara, ha iniziato ad analizzare i propri pregi e i propri difetti con sempre maggiore attenzione, ha imparato a non nascondersi quando deve vestire i panni della favorita. E in questo suo processo di maturazione agonistica in stile Pellegrini, si è anche avvicinata alla Divina fuori dalla vasca, come personaggio social, come riferimento per le ragazze che fanno questo sport. 

 

Forse tornare in Italia solo con un bronzo non era ciò che Simona immaginava qualche mese fa. Ma, vista la gastroenterite che l’ha mandata ko poco prima della partenza, tornare a casa con questa medaglia è come ricevere da Federica il testimone del nuoto italiano. E le prossime Olimpiadi saranno fra tre anni appena.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 09:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA