Semifinali playoff in gara unica per andare in D e alla fine possono decidere anche i rigori

Domenica 4 Aprile 2021
Vito Falconieri, 34 anni, attaccante dell'Anconitana

ANCONA - La ripartenza dell’Eccellenza marchigiana continua a viaggiare verso lo start dell’11 aprile e intanto si arricchisce di un altro tassello. Dopo il via libera al ritorno in campo dato da Lnd, Coni e Figc, e la ripresa degli allenamenti già effettuata da più di una settimana, il Consiglio della Figc marchigiana ha definito anche le modalità dei playoff che saranno successivi alla regular season di andata e ritorno prevista per i due mini gironi, ovvero l’A formato da Anconitana, Atletico Gallo, Jesina, Fossombrone, Montefano e Vigor Senigallia, e il B, dove figurano Atletico Ascoli, Azzurra Colli, Grottammare, Porto d’Ascoli, Sangiustese e Valdichienti Ponte.

La regular season, Covid permettendo, terminerà il 6 giugno e prevederà un solo turno infrasettimanale concomitante con la festività del 2 giugno. In gara unica di semifinale playoff, calendarizzata per il 13 giugno se tutto dovesse filare liscio in termini di rinvii e recuperi, si affronteranno le prime due classificate di ogni raggruppamento secondo l’accoppiamento 1ªA-2ªB e 1ªB-2ªA e lo faranno sul campo proprio delle prime della classe. L’unico vantaggio per le prime classificate resta quello legato al fattore campo. In caso di perdurare del risultato di parità al termine dei novanta minuti, si procederà con i tempi supplementari (confermati di 15 minuti) e poi con i rigori per decretare la vincitrice. Questo sia per la semifinale che per la finale, prevista per il 20 giugno in campo neutro sempre in sfida unica così da lasciare disponibili alcune vie di fuga in termini di calendario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA