Sbaffo spinge la Recanatese: «Abbiamo grandi qualità e dobbiamo dimostrarle anche contro il Pineto»

Mercoledì 13 Ottobre 2021
Alessandro Sbaffo, 31 anni, pronto al rientro dopo la squalifica

RECANATI Procede spedita la Recanatese verso il big match di domenica, quando al Tubaldi arriverà il Pineto, tra le principali squadre accreditate alla vittoria del campionato. I nove punti conquistati in otto giorni sono ormai solo un ricordo anche per Alessandro Sbaffo, al rientro dopo la squalifica e pronto a riprendersi la fascia di capitano e il suo posto alle spalle di Minella. «In queste tre partite abbiamo fatto delle buone prestazioni - afferma Sbaffo - Ovviamente fare nove punti ci dà tanta fiducia e ci permette di lavorare meglio durante la settimana. Siamo all’inizio di un percorso, ci potranno stare altre battute di arresto ma la determinazione e la voglia ci devono accompagnare sempre. Credo che siamo una squadra con grandi qualità, piano piano andremo a costruire un’identità di gruppo molto solida».

Nel frattempo la Recanatese sgomita in vetta insieme ad altre sei squadre, tutte a quota 9 punti in classifica, e tra queste c’è proprio il Pineto. «Guardare la classifica ora è troppo prematuro - conclude Sbaffo - Tutte le squadre sono ancora alla ricerca dell’assetto migliore. Per noi la cosa fondamentale è avere il giusto atteggiamento in tutte le partite. L’approccio deve essere sempre uguale, dobbiamo partire forte e tirare fuori le nostre qualità con continuità. Penso che se dobbiamo perdere una partita deve essere per merito degli altri e non per demeriti nostri».


© RIPRODUZIONE RISERVATA