La Samb a Perugia, Montero cambia la rotta: «Realtà diversa, prima di tutto la salvezza»

Martedì 2 Marzo 2021
Paolo Montero durante il dopo partita di Samb-Sudtirol

SAN BENEDETTO «Dobbiamo pensare a raggiungere prima possibile la salvezza per restare tranquilli. Dalla partita con il Sudtirol l’obiettivo è cambiato, dobbiamo prendere atto della realtà della situazione». Sono piuttosto chiare le parole di Paolo Montero, alla vigilia della partita Perugia-Samb, che si giocherà martedì alle ore 17.30 al Renato Curi, nel match d'apertura del turno infrasettimanale. Le tre sconfitte consecutive, rimediate con Imolese, Modena e Sudtirol, hanno ridimensionato le ambizioni della Samb con una squadra che si trova con il morale sotto i tacchi per la caduta verticale verificatasi nelle ultime sei gare, in cui ha raccolto solo due punti. Il Perugia, imbattuto da nove giornate con otto vittorie e un pareggio, è un altro serio ostacolo per i rossoblù: la squadra umbra si trova al secondo posto in classifica con tre punti di ritardo dalla capolista Padova, che affronterà domenica prossima, e ha ancora due partite da recuperare. Una situazione psicologica totalmente diversa alla Samb che sembra non conoscere mai la parola fine alla sua profonda crisi. «A Perugia conterà moltissimo l’approccio mentale – dice Montero -. Sono convinto che lo metteremo in atto anche se di fronte abbiamo un’ottima squadra che sta facendo molto bene nelle ultime settimane e che mira alla vetta della classifica. Voglio guardare positivo e sono fiducioso». Montero è tornato poi a parlare della fiducia che gli è stata accordata dalla società dopo la batosta con il Sudtirol. «Ho parlato a lungo con Improta e ognuno ha detto il suo punto di vista – dichiara Montero - Mi fa molto felice che continua la fiducia della società nei miei confronti. Sono convinto che abbiamo le carte in regola per uscire da questa situazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA