La Samb ha in pugno Maxi Lopez: da sistemare solo i diritti d'immagine

Domenica 2 Agosto 2020
L'argentino Maxi Lopez dopo un gol segnato con il Torino nella stagione 2015/16 in Serie A
SAN BENEDETTO - Settimana importante per la Samb con la definizione di due trattative che hanno monopolizzato le attenzioni dei tifosi in queste ultime ore, ossia quelle relative ai due attaccanti Maxi Lopez e Manuel Nocciolini. Con il primo, entro la fine della settimana, si dovrebbe arrivare alla quadratura del cerchio. Il presidente Domenico Serafino ha incassato il sì dal 36enne attaccante argentino a patto che venga allestita una squadra competitiva e ha anche trovato l’accordo con il suo procuratore. L’ex Milan e Barcellona sbarca in Riviera con un contratto annuale e con un’eventuale estensione di un ulteriore anno in caso di promozione in Serie B. Nel caso in cui l’obiettivo non fosse centrato, ci sarebbe un’opzione per la stagione 2021/2022. Con l’attaccante argentino ci sono da sistemare solo i diritti d’immagine.

È evidente che l’affare Maxi Lopez è stato studiato da Serafino soprattutto come un’importante operazione che avrà notevole richiamo mediatico e consentirà al club rossoblù di attirare le attenzioni di molti calciatori che vorranno venire a giocare a San Benedetto al fianco di un attaccante come l’argentino che ha calcato piazze importanti nel mondo del calcio. In settimana ci sarà anche l’incontro con il Parma. Serafino e il ds Pietro Fusco si vedranno con il ds emiliano Daniele Faggiano per chiusere la trattativa con l’attaccante Nocciolini, che con il Parma ha un contratto fino al giugno 2022. La Samb ha l’intesa sia con il procuratore che con la società gialloblù.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA