Serafino perfino senza avvocati, per la Samb è il giorno del fallimento

Venerdì 30 Aprile 2021
Serafino perfino senza avvocati, per la Samb è il giorno del fallimento

SAN BENEDETTO - Il 30 aprile dovrebbe passare alla storia come il giorno del fallimento della Sambenedettese Calcio. Sarà con tutta probabilità questa la sentenza che il tribunale di Ascoli emetterà, dopo l'udienza che ha visto Serafino, lasciato solo anche dai suoi avvocati, arrampicarsi letteralmente sugli specchi adducendo motivazioni assolutamente fantasiose su come avrebbe diritto a proseguire nella sua soluzione concordataria. La decisione del tribunale, a detta di tutti gli addetti ai lavori, dovrebbe decretare il fallimento della Samb e questa sarebbe l'unica strada per poter poi sperare  in una rapida aggiudicazione del titolo sportivo, che darebbe alla città qualche speranza di poter mantenere la Serie C, cosa comunque difficile, sia per i tempi ristretti, sia perchè l'acquirente, pur vedendo "purificata" la Samb da una parte dei debiti fatti da Serafino, dovrebbe comunque sobbarcarsene una parte, quelli rigeriti agli stipendi dei giocatori, una fetta non da poco a cui poi bisognerebbe aggiungere la cifra necessaria per ripartire praticamente da zero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA