Salernitana, il Trustee conferma: «Nessuna offerta accettabile». E ora rischia l'esclusione dalla A

Giovedì 16 Dicembre 2021
Salernitana, il Trustee conferma: «Nessuna offerta accettabile». E ora rischia l'esclusione dalla A

«Ad oggi, alcuna delle offerte ricevute per l'acquisto della Salernitana 2021 è accettabile ai sensi dell'atto 'Trust Salernitana 2021' perchè carente dei requisiti e/o delle condizioni imposte per l'atto stesso o perchè, come in ultimo, il soggetto offerente non ha dimostrato la sussistenza dei requisiti economici, patrimoniali e finanziari congrui per completare l'operazione». Così in una nota diffusa dai trustee, Melior Trust e Wildar Trust, a conferma da quanto appreso ieri dall'ANSA.

 

 

I trustee annunciano di aver informato i disponenti e la Figc dello stato della progettata cessione, invitandoli «a valutare un differimento dei termini delle operazioni di vendita con l'obiettivo di assicurare alla Salernitana 2019 la conclusione del campionato in corso al contempo assicurandone l'indipendenza con i disponenti stessi ed i soggetti ad essi correlati».

 

La Salernitana rischia l'esclusione dal campionato di Serie A se entro il 31 dicembre, il termine previsto anche nell'atto di costituzione del Trust granata, non dovesse arrivare una proposta d'acquisto vincolante. Il 21 dicembre prossimo, il Consiglio Federale della Figc affronterà tra i punti all'ordine del giorno la situazione del club campano e le «determinazioni conseguenti».

 

Il testo completo del comunicato Trustee

 

Di seguito, il testo completo del comunicato diffuso dai Trustee, in cui si sottolinea, infine, che assicureranno la prosecuzione dell'incarico fino al termine del 31 dicembre e la continuità nel mandato fino al nuovo termine che verrà eventualmente concordato tra Disponenti e Figc: «Come noto, con l'atto »Trust Salernitana 2021« i Disponenti hanno affidato agli scriventi Trustee l'incarico di alienare le partecipazioni sociali rappresentanti il 100% della U.S. Salernitana 1919 S.r.l. a precise condizioni, entro il termine del 31 dicembre 2021.

 

L'atto di Trust ha consentito l'ammissione della »Salernitana« alla partecipazione al campionato di Serie A, stagione sportiva 2021/2022. I Trustee hanno svolto l'incarico affidato osservando esattamente le condizioni contenute nell'Atto di Trust e in particolare - perché obbligo imposto dall'atto di Trust - informando costantemente e tempestivamente la F.I.G.C., delle manifestazioni di interesse e/o delle offerte ricevute, nonché trasmettendo alla stessa la relativa documentazione. In osservanza dei doveri di riservatezza imposti dall'Atto di Trust, oltre che di natura commerciale, i Trustee non hanno reso noto ad alcuno, all'infuori della F.I.G.C., le manifestazioni e/o le offerte ricevute, né i termini economici e/o l'identità dei potenziali acquirenti.

 

All'uopo, occorre precisare che le notizie rilasciate da alcuni organi di stampa, diffusori dei termini economici e dell'identità ei potenziali acquirenti, sono prive di fondamento. Ad oggi, alcuna delle offerte ricevute per l'acquisto della U.S. Salernitana 2021 è accettabile ai sensi dell'atto »Trust Salernitana 2021«, poiché carente dei requisiti e/o delle condizioni imposte dall'atto stesso (es: forma dell'offerta; congruità del prezzo; documentazione idonea a verificare l'indipendenza dell'offerente; presenza delle garanzie di solvibilità dell'offerente etc.) o perché, come in ultimo, il soggetto offerente non ha dimostrato la sussistenza dei requisiti economici, patrimoniali e finanziari congrui per perfezionare l'operazione.

 

I Trustee hanno informato i Disponenti e la F.I.G.C dell'attuale stato della progettata cessione, rappresentando le criticità conseguenti all'eventuale fallimento delle operazioni di vendita entro il 31 dicembre 2021, e dunque, invitando gli stessi a valutare un differimento del termine delle operazioni di vendita, con l'obbiettivo di permettere alla U.S. Salernitana 1919 S.r.l. la conclusione del campionato in corso, al contempo assicurandone l'indipendenza con i Disponenti medesimi ed i soggetti ad essi correlati. Assicurando comunque la prosecuzione dell'incarico ricevuto fino al termine del 31 dicembre 2021, i Trustee potranno, se richiesto e previo accordo con i Disponenti, assicurare continuità nel loro mandato fino al nuovo termine che verrà eventualmente concordato tra Disponenti e F.I.G.C. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA