Vienna, Berrettini batte Rublev e va in semifinale: da lunedì sarà nella top ten

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini
2 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Ottobre 2019, 19:07 - Ultimo aggiornamento: 19:18
Strepitoso Matteo Berrettini: il romano batte in due set il russo Andrey Rublev con il punteggio di 7-5 7-6 e si qualifica per le semifinali del torneo di Vienna. Un successo pesante che, oltre a rafforzare la sua posizione nella corsa alle Atp Finals di Londra (agevolata anche dalla sconfitta a Basilea di Bautista Agut contro Opelka), da lunedì lo proietterà anche nella top ten, quarto italiano dell'era Open a riuscire nell'impresa dopo Panatta, Barazzutti e Fognini. Il 23enne romano entrerà in nona o in decima posione. Adesso, nel torneo austriaco, è atteso dal numero 5 del mondo Dominic Thiem che ha sfruttato il ritiro dello spagnolo Pablo Carreno-Busta: sulla carta l'austriaco è favorito ma Matteo lo ha battuto nell'ultimo scontro diretto, due settimane fa nel Masters 1000 di Shanghai. 

Berrettini cede in semifinale a Zverev. In finale pure Medvedev

Berrettini da impazzire, è in semifinale agli US Open e adesso sfida Nadal


TRA PARIGI E LONDRA
Matteo Berrettini da lunedì prossimo sarà il settimo di sempre ad entrare nella top ten mondiale del tennis, il quarto nell'era open e il secondo nel 2019 dopo Fabio Fognini. Un exploit frutto di una stagione in dirompente crescendo per il romano, ormai quasi certo anche di partecipare alle Atp Finals di Londra, e conseguenza diretta della vittoria odierna sul russo Andrey Rublev, numero 22 Atp, nei quarti di finale del torneo di Vienna. Una vittoria che si somma alle buone notizie arrivate da Basilea, dove lo spagnolo Roberto Bautista Agut - suo rivale per l'ottavo posto, ultimo valido, nella Race to London - è stato sconfitto nei quarti dallo statunitense Reilly Opelka. Questo risultato ha portato a 130 punti il vantaggio del romano, che potrà ancora aumentare la forbice da qui a domenica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA