Repesa subito sul parquet con la Vuelle: allenamenti a porte chiuse con i baby e Serpilli

Mercoledì 1 Luglio 2020
Il coach croato Jasmin Repesa durante il primo allenamento con alcuni baby della Vuelle

PESARO - I primi giorni di Jasmin Repesa a Pesaro sono caldi e intensi. Cene in compagnia della società, chiacchierate per conoscere il resto dello staff che, a partire dagli assistenti, resterà intatto al suo fianco, allenamenti a porte chiuse in mattinata con otto ragazzi del settore giovanile più Serpilli, che è sottocontratto ma dovrebbe essere ceduto in A2. Allenamenti con parte individuale a tutto campo, senza pubblico con Calbini, Pentucci e Venerandi a dirigere e, in primis, coach Repesa. Le sedute non sono passate inosservate. «C’è curiosità tra la gente anche perché è tanto tempo che non vedeva la palestra aperta e qualcuno che si allena. I ragazzi erano felici di ricominciare, dopo avere interrotto la stagione in modo brusco. Erano molto carichi di ripartire anche se fa tanto caldo, l’inizio è graduale. Coach Repesa è sul campo a guidare la truppa, è disponibile per consigli e suggerimenti e ha una grande voglia di allenare», considera il team manager biancorosso Matteo Magi. Jasmin Repesa vuole conoscere dinamiche e professionalità, sta acquisendo più informazioni possibili ed entrando nel vivo nella città. Presto avrà un suo appartamento e intanto si ragiona sulla programmazione della stagione. Insomma, prima la struttura e poi, o quasi allo stesso tempo, i giocatori. Ci si ritroverà i primi di agosto, ma non è stato ancora deciso se partire o meno per il ritiro. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA