C'è il recupero Pisa-Ascoli che sembra già uno spareggio: ecco le possibili scelte di Rossi

Lunedì 7 Dicembre 2020
Il nuovo tecnico Delio Rossi durante Ascoli-Pescara finita 0-2

ASCOLI - Per l’Ascoli c’è il bonus da sfruttare. Domani alle ore 17 i bianconeri scenderanno in campo allo stadio Artemio Franchi di Pisa per affrontare i padroni di casa nel recupero della settima giornata che sembra già uno spareggio per evitare la retrocessione. La partita fu rinviata il 7 novembre scorso perchè ben nove giocatori dell’Ascoli erano stati contagiati dal Covid insieme all’allora tecnico Valerio Bertotto. Adesso sulla panchina bianconera siede Delio Rossi, che ha la seconda possibilità per rimodellare un Ascoli che venerdì contro il Pescara è apparso davvero brutto. Bianconeri con 5 punti in classifica, toscani a quota 7. Entrambe le formazione puntano vincere per risalire in classifica, un altro passo falso vorrebbe significare crisi profonda. Chi la spunterà potrà dire che inizia un nuovo percorso.

Il nuovo tecnico è da soli pochi giorni sulla panchina dell’Ascoli ma già si trova di fronte a una situazione difficile e con tante partite ravvicinate. Anche per questa sfida deve rinunciare al tedesco Oliver Kragl alle prese con un problema alla schiena e nella lista dei convocati non c’è Sabiri, costretto a saltare il match dopo la botta rimediata alla testa nella sfida con il Pescara. Al suo posto giocherà probabilmente Buchel, anche se in una posizione più arretrata come quella di regista basso. In difesa sicuro il recupero di Brosco che giocherà dal primo minuto accanto ad uno tra Avlonitis e Spendlhofer con Pucino a destra e Sini a sinistra. A centrocampo, detto del rientro di Buchel, in mezzo giocherebbe Saric, mentre a destra potrebbe essere proposto Chiricò e Cavion farebbe l’esterno sinistro. In attacco non è affatto escluso che dal primo minuto giochino insieme il greco Vellios e il bosniaco Bajic.

 

Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre, 10:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA