Riscatto Napoli, Politano doma la Real Sociedad

Giovedì 29 Ottobre 2020

Missione compiuta. Il Napoli fa l'impresa in terra basca e raddrizza la situazione nel girone di Europa League, che era cominciato male con il ko con l'Az. Finisce 1-0 per gli azzurri a San Sebastian che colgono un successo fondamentale. Gattuso conferma il 4-2-3-1, ma con sette novità rispetto al match di Benevento. La principale è rappresentata dall'impiego di Lobotka nella linea dei trequartisti, completata da Politano e Insigne alle spalle di Petagna. A centrocampo una coppia di sostanza: Bakayoko e Demme. Tra i pali Ospina, i terzini sono Hysaj e Rui, al fianco di Koulibaly c'è Maksimovic. Gli spagnoli perdono Elustondo nel riscaldamento, al suo posto Alguacil schiera Sagnan centrale di difesa al fianco di Le Normand. Quello della Real Sociedad è un 4-3-3 piuttosto prudente, dove attaccanti e mediani si scambiano spesso di posizione. I punti fermi sono Portu a destra e Isak punta centrale, con Silva che parte dalla sinistra e agisce spesso tra le linee. L'avvio è tutto del Napoli. Gli azzurri sfondano soprattutto a sinistra, creando in pochi minuti due occasionissime. All'8' un errato rinvio di Remiro consente a Insigne di lanciarsi in una serpentina che si conclude con un tiro da posizione favorevolissima: fuori di poco. Al 12' è invece Petagna a lanciare in modo perfetto Rui, ma la conclusione del portoghese - più o meno dallo stesso punto di Insigne - non centra il bersaglio. Poi il capitano del Napoli si fa male (problema al flessore sinistro, stesso infortunio rimediato col Genoa) e al suo posto entra Lozano. Gli azzurri perdono smalto e ritmo, la Real alza il baricentro ma non crea grossi pericoli a Ospina, se si eccettua un colpo di testa di Merino su cross di Gorosabel che si spegne oltre la traversa. La ripresa si apre sulla stessa falsariga, con gli spagnoli che mantengono uno sterile controllo del gioco e il Napoli che aspetta. Poi, al 10', la fiammata. Politano si accentra e lascia partire un siluro di sinistro dalla media distanza che, deviato da Sagnan, diventa imprendibile per il portiere. Azzurri avanti al primo - e unico - tiro in porta. Poco dopo l'ex interista lascia spazio a Di Lorenzo, ma Gattuso ne cambia altri due inserendo Mertens e Osimhen per un opaco Lobotka e un generoso Petagna. Gli azzurri si difendono, anche perché la Real preme a pieno organico: al 22' Silva libera al destro Portu, su cui è provvidenziale Ospina. Entrano anche Willian José e Bautista per dar peso all'attacco dei baschi, che però si rendono pericolosi in contropiede, dopo un errore di Rui: Oyarzabal da buona posizione spara fuori col sinistro. Alguacil si gioca il tutto per tutto, lancia anche Barrenetxea, Zubimendi e poi anche Guridi per un finale all'assalto. Osimhen trova il raddoppio ma l'arbitro annulla perché sulla punizione dal limite Rui tocca il pallone due volte. C'è da soffrire fino alla fine e Ospina ci mette un'altra pezza sul sinistro di Willian José in mischia. Dentro anche Fabian per uno stremato Demme, mentre Osimhen rimedia due gialli in pochi minuti e lascia anzitempo il match nel recupero. Poco male. Il fortino di Gattuso regge e il Napoli si rimette in carreggiata in Europa.

 

Le formazioni

REAL SOCIEDAD (4-1-4-1) probabile formazione: Remiro; Gorosabel, Elustondo, Le Normand, Muñoz; Zubimendi; Oyarzabal, David Silva, Guridi, Portu; Willian José

NAPOLI (4-2-3-1) Ospina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Demme, Lobotka; Politano, Fabian, Insigne; Petagna. All. Gattuso.

 

SEGUI LA DIRETTA

Ultimo aggiornamento: 23:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA