Kalambay premiato a Forlì, entra nella Hall of fame del pugilato italiano

Lunedì 1 Novembre 2021
Kalambay premiato a Forlì, entra nella Hall of fame del pugilato italiano

ANCONA Patrizio Sumbu Alì Kalambay entra nella Hall of Fame del pugilato italiano. A Forli l'ecx campione del mondo dei pesi medi stato premiato come uno dei migliori pugili del passato. L’evento è nato da una idea della redazione di Boxeringweb per esaltare i campioni di pugilato.

Era la terza edizione del premio ed oltre a Kalambay sono stati premiati personaggi storici come Duilio Loi, Loris Stecca il più giovane campione del mondo italiano, Massimiliano Duran; Roberto Cammarelle, vincitore di tre medaglie olimpiche. Patrizio Kalambay è stato definito “un peso medio dall’immenso talento, una boxe classica fatta di velocità, rapidità negli spostamenti, difesa affascinante, attacco sul tempo; un campione del mondo nella prestigiosa categoria dei medi”.

Del resto il suo curriculum parla chiaro: tra il 1985 e il 1992, Kalambay, che è nato nel 1956, fu campioneitaliano, europeo e mondiale, in vari frangenti a turno.  Kalambay ha ripercorso la sua carriera dal primo match sostenuto a S. Elpidio a Mare.fino al match mondiale contro Mc Callum. «Per quanto riguarda poi il soprannome Alì datomi dal pubblico e da me accettato con entusiasmo - ha detto l'ex campione, che vive da allora tra Ancona e Chiaravalle -  deriva dalla mia ammirazione per il grande Muhammad che ritengo il pugile che meglio di altri ha dato significato alla noble art. Con lui sul ring si poteva parlare di arte e l’esservi  immeritatamente appaiato mi
rendeva colmo di orgoglio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA