Primo vertice per l'Ancona tra Canil e l'imprenditore malese Tiong: parti coinvolte soddisfatte

L'imprenditore malese Tony Tiong, interessato a entrare nell'Ancona Matelica
L'imprenditore malese Tony Tiong, interessato a entrare nell'Ancona Matelica
2 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Febbraio 2022, 09:44

ANCONA Si è tenuto il primo vertice tra Tony Tiong e il presidente dell’Ancona, Mauro Canil. La riunione si è svolta negli uffici della Fidea a Matelica, lontano da sguardi indiscreti. I riflettori sull’imprenditore malese si erano accesi già mercoledì sera, quando è stato visto nella hall dell’hotel Passetto, appena arrivato dall’aeroporto. Poi, di buon mattino e in compagnia di un collaboratore, ha ammirato il Monumento e gli scorci più belli della città. Tiong non è passato inosservato: molti curiosi lo hanno notato e hanno subito capito di chi si trattasse. Rientrato in albergo, è poi salito su un’auto che lo ha condotto nel quartier generale di Canil. Il summit, durato quasi 4 ore, si è interrotto a pranzo per riprendere subito dopo. Il vertice è terminato verso le 16. Alla fine, volti distesi e rilassati, fatto che lascia intuire che l’incontro preliminare sia stato davvero soddisfacente per le parti coinvolte, dichiarazioni di rito a parte. 

Il club ha diramato un comunicato in serata per fare chiarezza e informare la tifoseria di quello che sta avvenendo. Finalmente è stata ufficializzata la presenza di Roberto Ripa, ex giocatore dell’Ancona nel campionato ’97-’98 in serie B, e manager nella Fiorentina della famiglia Della Valle. Benché abbia sempre negato un coinvolgimento, Ripa è al centro dell’operazione ed è il riferimento di Tiong in Italia: se l’affare dovesse andare in porto, avrà un ruolo centrale all’interno del club biancorosso. Così come continuerà a rivestire l’incarico di direttore generale Roberta Nocelli, visto il buon lavoro svolto finora. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA