Il Matelica pareggia contro il Renate ed esce a testa alta dai playoff: «Stagione storica»

Mercoledì 26 Maggio 2021
La festa del Matelica allo stadio di Cesena

MEDA - Finisce la corsa del Matelica nei playoff di serie C, finisce senza sconfitte, resta l'impresa di una squadra che ha saputo conquistarsi un posto nel cuore non solo dei propri tifosi. Termina in parità il match di ritorno contro il Renate, giocato nello stadio di Meda, con lo stesso risultato dell'andata, a Macerata: 1-1. Risultato che qualifica il Renate che ha concluso la regular season al terzo posto, davanti al Matelica. Pur decimato a causa del Covid, il Matelica ha gettato il cuore oltre ogni ostacolo riuscendo a rimontare il gol di Kabashi con Volpicelli. Una stagione storica, come commenta la società sulla sua bacheca social, ringraziando tutti coloro che hanno contribuito a realizzarla.

 

RENATE - MATELICA 1-1

RENATE (3-5-2): 1 Gemello; 28 Silva, 21 Damonte, 24 Possenti; 8 Guglielmotti, 8 Kabashi, 4 Ranieri (24’ st 17 Vicente), 20 Rada, 7 Anghileri; 14 Galuppini (39’ st 19 Lakti), 9 Nocciolini (24’ st 5 Maistrello). A disposizione: 22 Bagheria, 10 Giovinco, 11 Langella, 13 Santovito, 16 Magli, 23 Burgio, Allenatore: Aimo Diana. 

MATELICA (4-3-3): 22 Martorel; 14 Tofanari, 4 De Santis, 24 Seminara, 3 Di Renzo; 8 Pizzutelli, 30 Mbaye (14’ pt 29 Alberti), 11 Balestrero; 7 Volpicelli, 17 Moretti, 10 Leonetti (42’ st 6 Barbarossa). A disposizione: 12 Minerva, 31 Mosca, 32 Sansaro, 13 Santamarianova, 26 Ruani. Allenatore (in deroga) Alberto Virgili.

ARBITRO: Sig. Paolo Bitonti della sezione di Bologna.

ASSISTENTI: Sig. ri Luca Dicosta della sezione di Novara e Luca Testi della sezione di Livorno.

QUARTO UOMO: Sig. Marco Acanfora della sezione di Castellammare di Stabia.

RETI: 34’ pt Kabashi, 13’ st Volpicelli 

NOTE: prima del fischio d’inizio osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Burgnich; corner 9-3; ammoniti Balestrero, Alberti, Maistrello, Possenti, Guglielmotti e De Santis; recupero 2’ pt, 3’ st

Ultimo aggiornamento: 20:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA