L'Atalanta allunga la striscia positiva: 2-1 in rimonta a Parma

Martedì 28 Luglio 2020

Atalanta a due facce. Abulica e sotto tono nel primo tempo. Vivace letale e dominante nella ripresa con Malinovskyi a suonare la carica e il Papu a determinare rimonta e vittoria. Non è la solita Atalanta contro il Parma nei primi 45. Forse la testa sarà già al Psg e ai quarti di Champions di Lisbona? Non si sa. Sta di fatto che contro il Parma il primo tempo dei nerazzurri è tiepido e incolore. Manca la scintilla nella manovra offensiva anche perché Gomez si impegna ma non incide, Zapata non viene innescato a dovere e il terzo componente del tridente, Pasalic, sembra troppo compassato per effettuare le sue solite incursioni devastanti nell'area avversaria. Il Parma invece fa tutte le cose giuste al momento giusto, dosa rallentamenti e accelerate, e in attacco inventa con il grande ex Kulusevski sugli scudi e particolarmente ispirato. E' il fantasista svedese che centra il palo al 14' dopo un'altra grande occasione in avvio sciupata da Gagliolo al minuto 8, ed è sempre il talento lanciato quest'anno dai ducali e poi sapientemente acquistato dalla Juventus che sblocca il risultato sul finire del primo tempo, innescato da una sgasata di Gervinho e favorito da una dormita delle retrovie nerazzurre orfane di Palomino (uscito poco prima per infortunio) e da un errore di Sutalo. Il risultato dei primi 45' però non fa una piega. Molto meglio il Parma. Mentre fa effetto vedere un'Atalanta che non tira quasi mai in porta. Solitamente infatti sono i nerazzurri a creare gioco e occasioni a getto continuo. L'Atalanta del “Tardini” però non sembra in giornata e il Parma ne approfitta. Nella ripresa l'Atalanta cambia completamente volto, diventa iper offensiva con gli ingressi di Muriel e Malinovskyi. E infatti crea di più e dà il segno di un'inerzia della gara in rapido cambiamento. Al 25' st Malinovskyi, direttamente su punizione, buca la barriera e insacca con un missile. L'Atalanta insiste e torna a comandare il gioco, mentre il Parma si spegne. E al 38' è il Papu Gomez con un siluro mancino a spianare la strada verso la vittoria. Il Parma, con l'orgoglio e le fiammate di Kulusevski, sfiora il pari nel finale (salvataggio sulla riga di Hateboer in mischia). E' la venticinquesima partita consecutiva in gol per l'Atalanta che allunga la striscia di risultati utili a 17 (13 vittorie e 4 pareggi). E sabato c'è lo “spareggio” con l'Inter per il secondo posto dietro la Juve. Chiusura di stagione migliore non era proprio possibile.

LEGGI LA CRONACA
 

Ultimo aggiornamento: 29 Luglio, 00:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA