Pallone d'Oro, Marca fa filtrare la lista: il vincitore è Lewandowski, Jorginho quinto

Giovedì 28 Ottobre 2021
Pallone d'Oro, Marca fa filtrare la lista: il vincitore è Lewandowski, Jorginho quinto

Manca ancora più di un mese alla consegna del Pallone d'Oro, la massima onoreficenza per un giocatore di calcio, ma qualcosa sul vincitore inizia a trapelare. Il quotidiano spagnolo Marca, infatti, ha pubblicato un'indiscrezione con la lista completa, e relativi voti, dei 30 aspiranti calciatori più forti del mondo per il 2021, capitanata da Robert Lewandowski. Eh sì, pare proprio che l'attaccante polacco del Bayern Monaco, l'anno scorso certissimo di vincere il premio della France Football, non assegnato per via del Covid, sia stato il più votato da giornalisti, capitani e allenatori, che lo scorso fine settimana hanno preso la loro decisione.

Con 627 voti, il bomber dei bavaresi - che nella stagione dello stop and go per la pandemia ha vinto sei titoli su sei con il suo Bayern - supera sia Lionel Messi, sia Karim Benzema. Per quanto riguarda l'argentino, che di riconoscimenti del genere ne ha già vinto sei ed è l'attuale detentore, il 29 novembre dovrà accontentarsi del secondo tempo, sempre stando a Marca, eh. In quarta posizione, c'è Mohammed Salah, mentre Jorginho, campione d'Europa sia con il Chelsea, sia con l'Italia, un "amaro", si fa per dire, quinto posto con 197 preferenze. Cristiano Ronaldo sarebbe nono, Gianluigi Donnarumma undicesimo e Giorgio Chiellini tredicesimo.

 

​Pallone d'oro, ecco i 30 candidati: ci sono Jorginho, Barellla, Bonucci, Chiellini e Donnarumma

 

​Pallone d'Oro, Marca fa filtrare la lista: il vincitore è Lewandowski, Jorginho quinto

Tornando un attimo al quotidiano sportivo della Spagna, non è la prima volta che fa filtrare indiscrezioni su chi vincerà il Pallone d'Oro. Anche nell'edizione del 2018, vinta dal centrocampista croato del Real Madrid, Luka Modric, Marca aveva dato in anticipo la sua lista mettendo proprio il capitano dei Blancos in cima. Sarà così anche quest'anno? Non resta che aspettare il 29 novembre.

Ultimo aggiornamento: 12:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA