Higuain: "Buon 2015, spero che il 2016
sia ancora più bello per me e il Napoli"

Higuain: "Buon 2015, spero che il 2016 sia ancora più bello per me e il Napoli"
2 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Dicembre 2015, 13:11 - Ultimo aggiornamento: 13:21

NAPOLI - Bomber, personaggio e uomo copertina. Gonzalo Higuain è sempre più il simbolo del Napoli «Il 2015 è stato un anno lungo ma il bilancio è abbastanza positivo. Abbiamo fatto la semifinale di Europa League e ci siamo giocati la qualificazione alla Champions fino all'ultima partita. Purtroppo è andata male. Da settembre stiamo facendo bene, speriamo che il 2016 sia ancora migliore». Lo ha detto l'attaccante del Napoli Gonzalo Higuain in un'intervista a Mediaset Premium.

ra gli episodi del 2015, Higuain ha ricordato anche il rigore sbagliato in Napoli-Lazio dello scorso campionato, match decisivo per il terzo posto andato poi ai romani: «Sono cose del calcio - ha detto - senza i due gol prima nessuno avrebbe pensato al rigore. È anche il bello di questo sport, ogni anno hai la possibilità di migliorare». Higuain ha parlato anche del suo rapporto con i tifosi e con il nuovo tecnico azzurro Sarri: «Il feeling coi tifosi - ha detto - è perfetto, mi fanno sentire speciale: anche quando vado in giro per la città mi fanno sentire unico. Li ringrazio ed è anche merito loro se riesco a fare bene. Quando urlano il mio nome dopo il gol è un'emozione bellissima. Anche il coro »Un giorno all'improvviso...« mi piace molto, volevo cantarlo insieme a loro e l'ho fatto. Loro sanno che insieme siamo più forti, speriamo di continuare così».

«Con Sarri c'è stato grande feeling fin da subito, mi ha convinto a restare e ringrazio lui, i compagni, la società e i tifosi. Sono felice di essere rimasto a Napoli. Sarri - ha concluso - mi ha dato tranquillità, quest'anno sto bene con la testa, fuori dal campo ho trovato la serenità e questo poi si riflette quando gioco. Secondo lui posso vincere il pallone d'Oro? Lo ringrazio, con me è sempre stato sincero».

© RIPRODUZIONE RISERVATA