Tripletta di Milik e rigore di Mertens: il Napoli gioca a poker con il Genk (4-0)

Martedì 10 Dicembre 2019
Mertens pilastro del Napoli
NAPOLI - Un punto e saranno ottavi di finale: questo l'obiettivo minimo per questa sera del Napoli di Carletto Ancelotti, che è tuttavia ancora in corsa anche per vincere il girone nel caso in cui questa sera il Liverpool dovesse pareggiare o addirittura perdere a Salisburgo. Al San Paolo arriva il Genk, che in 5 partite ha collezionato un punto solo, proprio in occasione dello 0-0 casalingo contro i partenopei, ed è fuori da tutto, anche dalla lotta per la conquista del terzo posto finale.

NAPOLI  - GENK   4-0 

Milik contro Genk fa 3-0 dopo i primi 45 minuti di gioco. Il polacco è implacabile. Prima sfrutta un errore del 17enne Vandevoordt, poi si fa trovare pronto su un perfetto cross di Di Lorenzo ed infine non fallisce su rigore. Il Genk avrebbe meritato qualcosa in più, ma Onuachu e Paintsil hanno peccato di imprecisione davanti a Meret.

Il Napoli rispetta il pronostico e batte 4-0 il Genk, che all'andata aveva costretto i partenopei al pari a reti bianche. Sugli scudi Milik, autore di una tripletta nel primo tempo. Nella ripresa Mertens chiude il tabellino su rigore. I belgi hanno mostrato qualche buona individualità in attacco, ma niente di più. Azzurri secondi nel girone dietro il Liverpool. A febbraio disputeranno gli ottavi.

LEGGI LA CRONACA Ultimo aggiornamento: 23:03


© RIPRODUZIONE RISERVATA