Italia-Francia, una partita speciale
La moviola in campo parte da Bari

Italia-Francia, una partita speciale La moviola in campo parte da Bari
1 Minuto di Lettura
Giovedì 1 Settembre 2016, 15:57 - Ultimo aggiornamento: 22:56

BARI - E' la notte del debutto: in campo arriva la Var, la "Video assistant referee", più comunemente conosciuta come moviola in campo, anche se in ambito Uefa si parla di "uso di immagini tv". La rivoluzione è in fase di sperimentazione, si comincia da Bari, dove la Nazionale di Ventura aspetta la Francia di Deschamps, e entro i prossimi due anni (si comincia anche in serie A, offline) sarà operativa al cento per cento. Il protocollo Ifab stabilisce le linee guida, che sono note a tutti. Sotto osservazione, durante la partita: gol in fuorigioco, scambio di persona in caso di ammonizioni o espulsioni, gesti violenti, fallo dentro o fuori dall'area di rigore. All'esterno dello stadio San Nicola ci sarà un gabbiotto dove tre arbitri olandesi osserveranno via video la partita Italia-Francia, diretta in campo dal loro collega Kuipers. Gli osservatori esterni avranno la possibilità di dialogare con il loro collega e eventualmente indurre al cambiamento di una decisione ritenuta sbagliata. E un primo passo vero verso il futuro.

Stasera a Bari saranno presenti i massimi dirigenti Fifa e Uefa proprio per inaugurare questo nuovo progetto che porta il calcio dentro la tecnologia: Massimo Busacca (designatore Fifa), Pierluigi Collina (designatore Uefa), Roberto Rosetti (responsabile del progetto Var Italia), Domenico Messina (designatore Can A) e i dirigenti massimi di Fifa e Figc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA