Il trionfo dell'Italvolley e di Mazzanti alla Nations League: Marotta di nuovo in festa

Il trionfo dell'Italvolley e di Mazzanti alla Nations League: Marotta di nuovo in festa
Il trionfo dell'Italvolley e di Mazzanti alla Nations League: Marotta di nuovo in festa
2 Minuti di Lettura
Lunedì 18 Luglio 2022, 11:50

MAROTTA - A distanza di quasi un anno, era inizio settembre, Marotta di nuovo in festa. Una città intera a tributare il giusto e sentito omaggio a Davide Mazzanti e Matteo Bertini che dopo aver portato la nazionale femminile di volley sul tetto d’Europa, ieri, per la prima volta nella storia hanno condotto l’Italia alla conquista della Nations League.

L’ennesima vittoria straordinaria, con un secco 3-0 rifilato al Brasile, in una sorta di antipasto del Mondiale che si giocherà da fine settembre in Olanda e Polonia. Questa mattina ad accogliere i due coach marottesi a Milano, all’aeroporto di Malpensa, anche il sindaco Nicola Barbieri, l’assessore Davide Caporaletti, la consigliera territoriale Fipav Isabella Patregnani e alcuni supporters marottesi: Nicola, Damiano e Rossano. «Come dopo i Mondili del Giappone nel 2018 e gli Eueopei del 2021, abbiamo voluto accogliere i nostri campioni al rientro in aeroporto per testimoniare l’affetto e l’abbraccio di tutta la comunità di Mondolfo e Marotta.

E’ ancora vivido il ricordo emozionante di settembre dello scorso anno, quando Davide e Matteo hanno percorso tutto il lungomare con una ‘storica’ 500 blu con tante persone ad applaudirli per la vittoria degli europei. Siamo fieri e orgogliosi dei nostri concittadini, nati e cresciuti nella stessa via a pochi metri di distanza, che in questi anni ci stanno regalando imprese e vittorie straordinarie». Ieri con un video Mazzanti e Bertini avevano espresso tutta la loro felicità e voglia di condividere il trionfo proprio con la città: «Arriviamo Marotta, arriviamo ragazzi!» E nel pomeriggio si sta organizzando una grande festa, la città e pronta per abbracciare questi due concittadini straordinari che tante soddisfazioni stanno regalando a Marotta!

© RIPRODUZIONE RISERVATA