Marani sa come si fa: quarto rigore
parato e il Monticelli può gioire

Marani sa come si fa: quarto rigore parato e il Monticelli può gioire
2 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Marzo 2018, 17:18 - Ultimo aggiornamento: 19:27
ANCONA - Chiamatelo pure il Neuer della Serie D: le doti ipnotiche di Riccardo Marani hanno rilanciato le
quotazioni del Monticelli in ottica salvezza. Il 23enne portiere ex Maceratese e Samb ha confermato le sue
qualità di pararigori neutralizzando il quarto penalty stagionale: dopo il penalty neutralizzato a Moccia, utile
per strappare lo 0-0 alla Sangiustese (5 novembre), quello sventato su Magrassi, prezioso per fermare sull’1-
1 il Matelica (4 febbraio), e la conclusione dagli undici metri deviata a Pezzotti, che non era stata sufficiente
per strappare un risultato positivo a Pineto (25 febbraio), ieri pomeriggio il numero uno degli ascolani ha
compiuto un nuovo miracolo intuendo il tiro dal dischetto di Olcese della Vis Pesaro e blindando l’1-0
autografato dal guizzo di Galli. I prodigi di Marani hanno regalato 4 punti in più al Monticelli, senza
dimenticare gli interventi risolutivi compiuti nel corso del campionato.
Nessun altro estremo difensore nel girone F di Serie D vanta uno score tanto brillante di rigori parati. Adesso
Marani si getta all’inseguimento di Emmanuele Tommaso Nobile, ora al Fano, che nel 2015/16 con la maglia
del Matelica ne sventò sette dopo averne parati cinque l’anno prima con la Sarnese.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA