Lube, finalmente Lagumdzija. Civitanova inseguiva lo schiacciatore da diversi anni: «Sono al settimo cielo»

Lube, finalmente Lagumdzija. Civitanova inseguiva lo schiacciatore da diversi anni: «Sono al settimo cielo»
Lube, finalmente Lagumdzija. Civitanova inseguiva lo schiacciatore da diversi anni: «Sono al settimo cielo»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 23 Giugno 2023, 02:30 - Ultimo aggiornamento: 10:45

CIVITANOVA La Cucine Lube ha ufficializzato l’acquisto, con contratto biennale, dello schiacciatore opposto Adis Lagumdzija. Nato a Sarajevo, in Bosnia, ventiquattro anni fa, l’opposto con passaporto sportivo turco, è stato il capocannoniere della scorsa stagione con 419 punti in 22 partite (85 set). E’ da diversi anni che i dirigenti della Cucine Lube lo hanno messo nel mirino e dopo le esperienze a Monza, Piacenza e Modena, è arrivato il momento del grande salto: la chiamata dai vice campioni d’Italia. Adis Lagumdzija, opposto bosniaco con nazionalità sportiva turca, atleta classe ’99 di 211 cm d’altezza, reduce dalla vittoria della Cev Cup 2023 con la maglia dalla Valsa Group Modena e attualmente alle prese con la nazionale turca con cui si è qualificato alla Finale Four dell’European Golden League, che prenderà il via sabato in Croazia. 


La carriera

Lagumdzija è nato in Bosnia, a Sarajevo, per poi trasferirsi con la famiglia in Turchia dove ha debuttato nel Galatasaray nella stagione 2016/17.

L’anno successivo ha vestito la maglia dell’Arkas Izmir, top Club della Serie A turca, mettendosi in mostra con tre stagioni eccellenti. Nel 2020 è approdato per la prima volta in Italia, alla Vero Volley Monza, eliminando la Lube in Semifinale di Supercoppa all’Eurosuole Forum e portando in brianzoli in Semifinale Scudetto persa poi con Perugia, per poi trasferirsi alla Gas Sales Bluenergy Piacenza e rimanere in Emilia l’anno successivo, ma con la maglia di Modena, chiudendo la Regular Season da miglior realizzatore e alzando al cielo in maglia gialla la CEV Cup. Nel 2014 Lagumdzija ha ottenuto la cittadinanza turca con la facoltà di difendere la Nazionale biancorossa. Con le giovanili ha vinto un bronzo e il titolo di Mvp nel Campionato Europeo Cadetti Under 19 nel 2017. Con la prima squadra ha messo in cascina un argento all’European League nel 2018, per poi migliorarsi e conquistare la medesima kermesse nel 2019 e nel 2021 da Mvp. Giocatore molto forte fisicamente, Lagumdzija è il classico schiacciatore opposto, ovvero giocatore che sa cavarsela molto bene negli attacchi su palla alta sia da prima che da seconda linea. Sarà un’ulteriore classica spina nel fianco per gli avversari che avranno un pericolosissimo attaccante in più da tenere d’occhio. 

L’entusiasmo

D’altro canto Lagudzija sarà un arma letale in più, oltre ai vari Yant, Nikolov, Bottolo e Zaytsev, per capitan Luciano De Cecco. Il palleggiatore argentino è notoriamente molto abile nello smarcare, con giocate imprevedibili, le proprie bocche di fuoco. «Sono molto felice per il mio trasferimento alla Lube – sono le prime parole in biancorosso dell’ormai ex bomber di Modena - credo sia più che legittimo essere al settimo cielo quando si firma con un club che ha giocato sei finali scudetto consecutive. Voglio dare il mio contributo per far sì che la squadra continui a lottare ancora al vertice su tutti i fronti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA