La Lube supera Verona in tre set e ritrova il sorriso nonostante le assenze di Juantorena, Kovar e Zaytsev

Giovedì 4 Novembre 2021
Il muro della Lube su un attacco del Verona

CIVITANOVA - Riscatto convincente della Lube che in poco meno di un’ora e mezzo di gioco si sbarazza di Verona, sempre più fanalino di coda. Finisce 3-0 grazie ai parziali di 25-22, 25-20 e 25-20. Dopo la sconfitta subita a Trento e il messo passo falso casalingo contro Piacenza, i campioni d’Italia riprendono la marcia in Superlega. La Lube, guidata in regia da un ispiratissimo Sottile, maschera molto bene le assenze forzate di Zaytsev, Juantorena e Kovar, questi ultimi due in panchina per onore di firma. Nei tre set c’è sempre e comunque un attore ben assecondato dai compagni. Primo set in cui la squadra di casa sfrutta l’ottima verve in attacco di Gabi Garcia, che chiude il parziale con il 64% in attacco. Secondo all’insegna di Marlon Yant, devastante con il 100% e sei punti personali. Terzo in cui i totem della Lube, sempre ottimamente serviti da Sottile, fanno il resto. Simon, otto punti, due ace, e 6 attacchi al 100%, e Lucarelli, 4 punti con il 100%, sono i dominatori del parziale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA