Luis Alberto (gol e assist a Patric) illumina la Lazio, all'Olimpico è 2-0 sulla Samp. Sarri rivede il quinto posto

Sabato 7 Maggio 2022
Diretta Lazio-Sampdoria

Un gol per tempo. Uno a ridosso del'intervallo con Patric, uno di pregevole fattura di Luis Alberto dopo tredici minuti della ripresa e la Lazio chiude la pratica con la Sampdoria. Un due a zero semplice, ma non veloce e non così facile come può apparire. La formazione di Giampaolo è una squadra tosta, organizzata che sa chiudere bene gli spazi e quando si presenta in avanti in qualche modo riesce a mettere un po' in apprensione la difesa laziale. Che resta, comunque attenta (molto più di altre volte), dando così la possibilità ai suoi "artisti" di poter sprigionare tutta la loro qualità. Luis Alberto è ispirato, e si vede, ma anche Milinkovic, nonostante una piccola noia al ginocchio che supera brillantemente nel primo tempo. Poi lì davanti Zaccagni e Immobile rendono la vita complicata Colley e compagni, con Audero che, prima su Cataldi da calcio d'angolo, poi su Zaccagni e Immobile deve impegnarsi parecchio per non far soccombere la sua squadra prima del previsto.

 

La partita

La Lazio attacca a testa bassa, la Samp risponde quasi colpo su colpo, ma anche Strakosha, seppur non impegnatissimo, è pronto e concentrato. La squadra dui Sarri dialoga bene e sa che vincere è troppo importante, per una piccola ma importante rincorsa e rivalsa sulla Roma, ma soprattutto per arrivare direttamente in Europa, subito a ridosso del quarto posto. Per il tecnico toscano prendere il quinto posto significherebbe fare meglio del suo predecessore e chiudere un campionato in modo più che dignitoso, nonostante la falsa partenza. La Lazio riesce a domare la formazione blucerchiata, anche se riesce ad andare in vantaggio a cinque minuti dall'intervallo. Una palla calciata in maniera perfetta da Luis Alberto su punizione, va diretta sulla testa di Patric che non deve far altro che spingere alle spalle di Audero. I biancocelesti si portano sull'1-0, l'Olimpico dei quarantamila esplode ed esalta Patric, autore di una buona partita e alla sua terza rete in maglia laziale su 154 partite giocate. La Lazio va a riposo con un meritato vantaggio.

 

La ripresa

Nella ripresa la musica non cambia, i padroni di casa spingono senza sosta, cercando la rete della sicurezza che arriva al tredicesimo della ripresa. A siglarla il mattatore della serata, Luis Alberto che sfrutta una discesa arrembante di Lazzari che mette al centro dove arriva lo spagnolo. Una volta davanti ad Audero una finezza con la suola, spostando il pallone sull'altro piede, saltando di netto il portiere e depositando in rete in mezzo alle gambe di due difensori blucerchiati- Anche in questo caso lo stadio esplode, con il Mago che viene portato in trionfo da tutta la panchina laziale. Per lui si tratta della quarantesima realizzazione con la Lazio su 217 partite e con l'assist a Patric, arriva per terza volta in doppia cifra in campionato, ma soprattutto realizza il 60/esimo assist biancoceleste. Lui ringrazia i tifosi mandando baci. La partita finisce con la Lazio che cerca il terzo gol, ma tutti si accontentano, anche perché c'è il sorpasso sulla Roma e, per il momento, il quinto posto è in solitario, in attesa che i giallorossi vadano a Firenze lunedì sera. 

 

Segui Lazio-Sampdoria

Lazio, Sarri studia l'assetto anti Samp per tornare a vincere all'Olimpico: Pedro e Cabral unici assenti

 

Lazio-Sampdoria, formazioni ufficiali

 

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Patric, Acerbi, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. 

SAMPDORIA (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Augello; Candreva, Rincon, Vieira, Thorsby; Sabiri; Caputo. 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 8 Maggio, 00:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA