Lazio-Genoa 3-1: Sarri vince in scioltezza contro Sheva e torna in zona Europa

Lazio-Genoa in diretta LIVE alle 18:30, probabili formazioni e dove vederla
Lazio-Genoa in diretta LIVE alle 18:30, probabili formazioni e dove vederla
6 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Dicembre 2021, 15:54 - Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre, 11:11

La Lazio chiude al meglio il 2021 in casa. Altra vittoria all’Olimpico che certifica l’ottimo rendimento tra le mura amiche (20 punti su 28) contro un Genoa molto rinunciatario. Sarri può sorridere. I biancocelesti tornano a vincere senza Immobile: in Serie A non accadeva dal 17 marzo 2019 (4-1 contro il Parma). Il Comandante si gode una buona prova di Felipe Anderson da falso nueve e un Luis Alberto decisivo nella seconda frazione e nervoso nel finale. Unica nota stonata il mancato clean sheet per la solita disattenzione.

Il Genoa conferma subito le aspettative: squadra attenta e molto dinamica nel pressing. La Lazio cerca spazi, ma non ne trova molti anche grazie al grande lavoro di ripiegamento degli attaccanti Pandev e Destro. La compattezza dei rossoblù spinge i biancocelesti a cercare vie alternative tipo il tiro da fuori. All’8’ infatti ci prova Pedro col mancino (destro o sinistro per lui non fa differenza) ma Sirigu non si fa beffare. Intorno al quarto d’ora la squadra del Comandante si fa vedere di nuovo. Altra occasione per il numero 9 canario servito bene da Cataldi, ma stavolta il suo sinistro è stoppato da Vanheusden a Sirigu battuto.

Col passare dei minuti i biancocelesti acquisiscono brillantezza e iniziano a trovare più spazi soprattutto sull’out destro. Dopo qualche pericolo il Genoa si riassesta facendo passeggiare nervosamente Sarri nell’area tecnica. Al Comandante non piace la mancata reazione alla disposizione ordinata degli avversari. Serve un episodio ed eccolo al 37’. Felipe Anderson anticipa Vasquez sul retropassaggio lento di Ghiglione, entra in area e anziché calciare serve Pedro. Il numero 9 con mezza porta spalancata dice «Gracias» e fa 1-0. Sesto gol in campionato per il classe ’87 che a dicembre già supera quanto fatto in un anno con la Roma. 

Pronti via nella seconda frazione la Lazio alza subito il baricentro. Il segnale è chiaro: l’1-0 non basta. Dal canto suo la squadra di Sheva inserisce più qualità a centrocampo con Hernani e una sottile differenza si vede. Al 54’ arriva anche la prima (debole) conclusione dalle parti di Strakosha da parte di Pandev, poco dopo sostituito con Ekuban. Arrivati all’ora di gioco cambia anche Sarri. Dentro Luis Alberto, il grande escluso dalla formazione titolare, e Radu al posto di Hysaj che si tocca l’adduttore destro mentre esce. Terzo gettone stagionale per il calciatore più presente della storia della Lazio.

Il club capitolino pian piano inizia a gestire il risultato cercando strappi improvvisi. Il Genoa cala sempre di più e al 75’ subisce il 2-0. Angolo al bacio di Luis Alberto e incornata di Acerbi che si fa perdonare la folle scorribanda di Reggio Emilia col Sassuolo ed esulta polemicamente: indice sul naso volto a zittire le critiche. Passano cinque minuti e con un altro colpo del Mago arriva il 3-0. Collo esterno liftato per lanciare in porta Zaccagni che non sbaglia e cala il tris. Qualità al potere, anche se la festa è in parte rovinata dal gol di Melegoni che vieta il clean sheet a Strakosha. Obiettivo “3 punti” raggiunto.

Lazio-Genoa, la cronaca della partita

SECONDO TEMPO

91' - Muriqi ci prova dalla distanza, la palla finisce di poco sopra la porta di Sirigu

90' - Tre minuti di recupero concessi dall'arbitro

86' - Melegoni mette a segno il gol della bandiera per il Genoa

84' - Ultimo doppio per Sarri: dentro Muriqi e Patric per Felipe Anderson e Luiz Felipe

82' - Cambio per Shevchenko: fuori Portanova, dentro Melegoni

81' - Secondo gol consecutivo per Zaccagni con la maglia della Lazio: lancio in profondità di Luis Alberto, l'esterno si invola in rete e mette la sua firma sul match. 3-0 per i biancocelesti

76' - Acerbi firma il raddoppio per la Lazio di testa sullo sviluppo di un corner di Luis Alberto

75' - Felipe Anderson scarica per Radu che ci prova dalla distanza, Sirigu blocca con facilità

74' - Un altro cambio per la Lazio: dentro Lucas Leiva, fuori Cataldi

73' - Giallo per Portanova per il tackle su Marusic

68' - Primo squillo per Luis Alberto che ci prova direttamente da calcio d'angolo: Sirigu subisce il fallo in attacco, punizione per il Genoa

63' - Doppio cambio per Sarri, dentro Luis Alberto e Radu per Basic e Hysaj

60' - Altro doppio cambio per il Genoa: dentro Ekuban e Sabelli per Pandev e Ghiglione. Giallo per Vasquez per aver saltato con il gomito alto e aver colpito Milinkovic sulla nuca

50' - Prima parata di Strakosha: il portiere albanese blocca senza problemi

47' - Biancocelesti subito pericolosi con Milinkovic che crossa in area per Zaccagni, l'esterno della Lazio non ci arriva

46' - Si riprende dal gol di Pedro all'Olimpico. Due cambi per il Genoa: Shevchenko toglie Vanheusden e Sturaro per problemi fisici e inserisce Biraschi e Hernani

 

PRIMO TEMPO

48' - Si conclude il primo tempo, Lazio in avanti per 1-0 grazie al gol di Pedro su assist di Felipe Anderson

45' - Due minuti di recupero concessi dall'arbitro, ma uno non è stato giocato

37' - Grande azione di Felipe Anderson che ruba palla sulla trequarti, l'attaccante lancia Pedro che solo davanti al portiere non sbaglia: 1-0 per la Lazio

35' - Ancora Portanova per il Genoa. Il giovane rossoblù lancia Cambiaso sulla fascia sinistra, cross e Luiz Felipe devia in angolo

30' - Il primo giallo della partita è di Ghiglione per un fallo a metà campo su Mattia Zaccagni

25' - Ancora un'altra azione pericolosa dalla fascia destra della Lazio. È Hysaj ad azzardare un cross per Zaccagni che però arriva in ritardo e non riesce a bucare la porta di Sirigu

22' - Azione in ripartenza del Genoa con Portanova, la Lazio tiene bene in fase difensiva e poi Hysaj subisce il fallo

21' - Padroni di casa più propositivi nell'area avversaria, la partita però non si sblocca all'Olimpico

19' - Problemi per Sturaro dopo un contrasto con Milinkovic

17' - Pedro ancora il più effervescente della gara. Lo spagnolo stavolta viene murato dalla difesa nel Genoa nel tentativo di andare a gol

8' - Il primo squillo della partita è della Lazio con Pedro, l'esterno fa tutto solo e impegna Sirigu con un tiro all'incrocio dei pali

1' - Tutto pronto all'Olimpico per la sfida che apre la diciottesima giornata di Serie A: la Lazio di Sarri sfida il Genoa di Shevchenko

Lazio-Genoa, le formazioni ufficiali

LAZIO (4-3-3): 1 Strakosha; 23 Hysaj, 3 Luiz Felipe, 33 Acerbi, 77 Marusic; 21 Milinkovic, 32 Cataldi, 88 Basic; 9 Pedro, 7 Felipe Anderson, 20 Zaccagni. All. Sarri

GENOA (3-5-2): 57 Sirigu; 3 Vanheusden, 15 Vasquez, 4 Criscito; 18 Ghiglione, 27 Sturaro, 47 Badelj, 90 Portanova, 50 Cambiaso; 10 Pandev, 23 Destro. All. Shevchenko

© RIPRODUZIONE RISERVATA