Karting, assegnati nelle Marche i titoli italiani per club

Sono stati assegnati i titoli italiani per club di Karting (foto Aci Karting Sport)
Sono stati assegnati i titoli italiani per club di Karting (foto Aci Karting Sport)
di Giuseppe Saluzzi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 7 Ottobre 2022, 15:11

CORRIDONIA- Il circuito Cogiskart di Corridonia ha ospitato il Campionato italiano Acisport Karting Club in prova unica. Sabato e domenica oltre 140 piloti si sono sfidati per i titoli di nove categorie. Agli ordini del direttore di gara Annunzio Amatucci, numerose sessioni di prove e manches hanno delineato le fasi finali. Spettacolare la presentazione dei piloti, accompagnata dalla Banda di Petriolo e le majorettes. Oltre ai proprietari, Giuseppe Corradini, con i figli Nelly e Paolo, che guidano l'attività dell'unico impianto permanente della regione per il karting, presenti il dg Acisport Marco Rogano, il responsabile dell'attività Club Sergio di Dato, il fiduciario regionale Acisport Massimo Golfetti ed il sindaco di Corridonia Giuliana Giampaoli.

Le gare

Le finali hanno premiato con il titolo italiano nella Minikart il fiorentino Pietro Lilli (Birel-TM), 11 anni, che ha dominato tutte le fasi di gara fino alla finale dove ha distanziato Giuseppe D'Ambrosio. Nella classe X30 Junior acceso confronto a due che ha visto prevalere il reatino Giosué Belletti (Birel-Iame) sul foggiano Luigi Colasanto dopo diversi sorpassi. Nella X30 titolo per il trevigiano Alessandro Traverso (Kosmic-Iame) sul veloce Kevin Collini, mentre nella X30 over 38 successo per il goriziano Andrea Cristin (Exprit-Iame). Nella classe 125 Gilera l'ha spuntata il toscano Lorenzo Vestri (Maranello) che l'ha spuntata di poco su Raffaele Mazzei (Drago Corse). La New Entry ha richiesto due partenze per un incidente multiplo alla prima curva. Vittoria finale per Antonio Apuzzo di Latina (TK-TM), mentre la successiva gara Over 30 è stata dominata dal sangiustese Marco Pizzuti (Birel-TM) sull'aquilano Davide Zecca. La volata per il 2° posto ha visto un contatto involontario dopo il traguardo tra tre piloti con un'uscita di pista di Marco Cardinaletti, senza gravi conseguenze. Nella Over 50 titolo al teramano Pietro Vimini (CRG-TM) su Bottin e Massacci, mentre la Top Driver ha visto prevalere il veronese Riccardo Rigodanza (CRG-TM) di poco su Fabrizio Del Brutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA