Karaoke Fermana con Petrucci dj
Manetta Mannarino, under su Vasco

Lunedì 12 Agosto 2019
Bacio Terracino e Zerbo in versione cantanti
FERMO - Dj Pedro è tornato dopo un anno in cui ha “suonato” al Benelli. Le bocche buone, quelle, non mancano mai, così come gli arrosticini e le salsicce. Il gruppo si cementa così. Una ricca mangiata, musica che pompa nelle casse e tanti sorrisi. La Fermana si è solidificata domenica a pranzo con una grigliata di gruppo allestita all’interno dei locali della Polisportiva Mandolesi, non distanti dal campo sintetico Pelloni dove i canarini si erano allenati.
Clima conviviale che fa da traino all’imminente campionato. Oramai sono tradizioni. Tra uno stuzzichino e una bevanda, i nuovi hanno dovuto prendere il microfono per i consueti riti di presentazione. Una canzone da cantare allietando tutti i compagni di squadra era la missione. Petrucci, che già a Fermo ci era stato, se l’è scampata limitandosi giusto a fare il disc jockey.

Molto ricercata la performance del difensore ex Cavese Marco Manetta che ha proposto “Me so ‘mbriacato”, un successone del romano Alessandro Mannarino. Il meglio, però, Manetta lo dà sicuramente in scivolata e in ripiegamento difensivo. I giovani Mantini, De Pascalis, Isacco e Bellini, invece, sono andati sul sicuro intonando l’intramontabile “Albachiara” di Vasco Rossi. L’over Ricciardi, poi, ha infiammato il pubblico con “O surdato nnammurato”. L’ex Primavera della Cremonese Pedroni ha rotto gli schemi con “Nero Bali” di Elodi Michele Bravi e Gue Pequeno. Mentre i partenopei Luigi Liguori e Antonio Bacio Terracino hanno optato per un sempreverde Eros Ramazzotti cantando “Più bella cosa”, molto apprezzata da tutti gli altri.  Ultimo aggiornamento: 18:07


© RIPRODUZIONE RISERVATA