Juventus, terza vittoria di fila, ma il 3-1 contro il Sassuolo è costato molta fatica

Domenica 10 Gennaio 2021

Il 3-1 finale può ingannare. Perché non è stata assolutamente una partita a senso unico, anzi. La Juve fatica molto più del previsto, nonostante l’uomo in più per mezza partita, contro un Sassuolo intelligente, organizzato e coraggioso. Ma è una vittoria fondamentale, la seconda consecutiva di questo 2021, che lancia i bianconeri al quarto posto in classifica, rosicchiando due punti a Inter e Roma. La apre Danilo, con una botta da fuori, ma nel primo tempo Pirlo è costretto a sostituire McKennie (problema muscolare) e Dybala (botta al ginocchio), oltre a non poter contare su 3/4 della difesa titolare, fermata dal Covid. L’episodio decisivo è l’espulsione di Obiang, nel finale del primo tempo, per entrata killer su Chiesa. Massa prima lo sanziona col giallo, poi rivede al Var e opta per il rosso diretto, in 11 contro 10 la Juve prende il sopravvento e a inizio ripresa trova il vantaggio con Danilo. Ma il Sassuolo non ci sta, e continua a giocare come prima, anzi più di prima. Locatelli e Traorè offrono a Defrel un buon pallone, Bonucci e Demiral non lo tengono e il tiro è irresistibile, per l'1-1. La Juve ci prova di nervi e di rabbia ma mancano fosforo e manovra, soprattutto a centrocampo. Sembra la serata storta di Ronaldo (che recupera nel finale), ma dopo diverse occasioni sprecate la Juve torna in vantaggio con Ramsey, assist di Frabotta. Sul 2-1 subentra la tranquillità che permette a CR7 di entrare nel tabellino dei marcatori per il 3-1 finale, i bianconeri tengono il ritmo del Milan e fanno un passo avanti deciso in classifica.

LEGGI LA CRONACA

Le probabili formazioni

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Demiral, Frabotta; Chiesa, McKennie, Rabiot, Ramsey; Dybala, Ronaldo. All: Pirlo

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Obiang; Traorè, Djuricic, Boga; Caputo. All: De Zerbi

Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio, 08:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA