La Juve batte la Samp 2-0 e vince il nono scudetto consecutivo

Domenica 26 Luglio 2020

La Juve batte la Samp e ipoteca il nono scudetto consecutivo, al termine di una stagione condotta in testa ma mai dominata, e con un calo nel finale che non ha riaperto i giochi solo per le frenate di Lazio e Inter. La festa a fine partita è contenuta ma spontanea, tra gavettoni e cori proseguiti negli spogliatoi, con Maurizio Sarri coperto di schiuma con lo Champagne in mano, per festeggiare il suo primo titolo italiano. Non c’è l’entusiasmo degli ultimi 8 anche e soprattutto per la mancanza dei tifosi allo Stadium, ma alla Juve conta soprattutto vincere.

Juve-Samp, le pagelle: Pjanic torna e fa la differenza. Muro de Ligt. CR7 risolve
L'ex allenatore del Rieti Loris Beoni nello staff di Sarri è campione d'Italia con la Juventus

Come e quando è secondario. E come spesso in questa stagione la vittoria scudetto contro la Samp è arrivata grazie ai colpi dei campioni, un gol e mezzo di Ronaldo che però nel finale sbaglia il rigore del 3-0 e vede Immobile in fuga nella classifica cannonieri. Samp organizzata con Ramirez a sostegno di Quagliarella unica punta, mentre Sarri rilancia Cuadrado nel tridente ma perde Danilo e Dybala per infortuni nel primo tempo. E’ una gara complicata da sbloccare, serve un episodio e arriva puntuale nel recupero del primo tempo: punizione di Pjanic appoggiata a Ronaldo, che piazza un rasoterra imprendibile.
 

 

L’1-0 dà fiducia ed elimina quel nervosismo figlio di una partita da vincere a tutti i costi, ma nella ripresa la Samp sfiora il pari in un paio di occasioni (Leris, Tonelli e una punizione velenosa di Ramirez) fino al colpo del ko di Bernardeschi, che si avventa su una respinta maldestra di Audero su tiro di Ronaldo. E’ l’antipasto della festa, manca solo la ciliegina sulla torta ma Ronaldo spara il rigore del potenziale 3-0 sulla traversa, espulso Thorsby, ma la vera notizia è che la Juve non prende gol e ora può iniziare a concentrarsi sulla Champions, vero banco di prova della stagione più anomala dal dopoguerra. 
 

 

LEGGI LA CRONACA

Guarda la classifica

Ultimo aggiornamento: 27 Luglio, 16:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA