Juventus-Lecce 4-0, Sarri vola a più sette dalla Lazio

Venerdì 26 Giugno 2020

TORINO La Juve stende il Lecce con un poker nel secondo tempo e vola a +7 in classifica sulla Lazio. Sembra una partita a senso unico ma lo è soltanto nella ripresa, perché nei primi 45 minuti un Lecce organizzato e coraggioso manda in affanno i bianconeri con un ritmo alto e due occasioni clamorose per passare in vantaggio. Poi lentamente la Juve si prende la partita, complice il rosso sciagurato a Lucioni che lascia i suoi in inferiorità, e spalanca il campo alle incursioni bianconere. La sblocca Dybala con un’altra perla balistica stile Bologna, raddoppia Ronaldo su calcio di rigore netto. La Juve ci prende gusto, e trova il 3-0 con Higuain appena entrato in campo, mentre de Ligt chiude il discorso sul 4-0. Domanda legittima: chissà come sarebbe andata in 11 contro 11, ma brava la Juve ad approfittare delle debolezze altrui, applausi al Lecce per un primo tempo a livello Juve, mentre nella ripresa i salentini non reggono fisicamente e crollano mentalmente. Sarri dalla panchina può permettersi di puntellare l’attacco con Douglas Costa e Higuain, roba di lusso. Non è ancora brillante e nemmeno spettacolare, nonostante i quattro gol, decisamente più pragmatica che sarrista, ma la Juve è sulla buona strada, dalla ripartenza non ha ancora subito una rete e ha incrementato il vantaggio in testa alla classifica. Altra domanda legittima: quando ritroverà gli automatismi, la brillantezza fisica e un gioco più entusiasmante chi la fermerà?

RILEGGI LA DIRETTA

 

 

Guarda la classifica

Ultimo aggiornamento: 27 Giugno, 07:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA