Italservice battuta 3-2 dai russi del Tyumen nella prima partita del main round di Champions

Mercoledì 27 Ottobre 2021
I giocatori dell'Italservice a Rimini prima dell'esordio in Champions

RIMINI Sconfitta di misura per l’Italservice nel primo match del main round di Champions League. A conquistare i tre punti è il Tyumen, che deve lottare con le unghie e con i denti per avere la meglio dei biancorossi, privi dello squalificato Borruto. All’RDS Stadium di Rimini finisce 3-2. Rossiniani in campo allo start con Espindola, Salas, Fortini, Cuzzolino, Taborda. Rispondono i russi con Gugiel, Milovanov, Abramovich, Antoshkin, Emelyanov. Pronti, via e Salas si rende subito pericoloso in velocità. La partita è vivace e molto fisica, i pesaresi mordono e trovano il vantaggio con Taborda, facendo esplodere di gioia i tifosi presenti in tribuna. Dura poco, però, perché Sokolov riporta il punteggio in parità. Il muscolare Tyumen è in pressing costante, Pesaro prova a sfruttare la propria agilità in ripartenza. Nella ripresa i russi sorprendono l’Italservice siglando il fulmineo 2-1 con Antonshkin. Pesaro non molla e si getta in avanti a caccia del pari, ma subisce il 3-1 sempre da Antonshkin. La reazione non si fa attendere ed è ancora Taborda ad accorciare le distanze. Il tempo scorre e i biancorossi scommettono tutto sul portiere di movimento, sfiorando in almeno tre occasioni il gol, ma la palla non ne vuole sapere di entrare. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA