Italia-Ungheria 2-1: gli azzurri vincono grazie alle reti di Barella e Pellegrini

A Cesena arriva la prima vittoria nel girone per gli uomini di Mancini

Diretta Italia-Ungheria, probabili formazioni e dove vedere la partita in tv: Gnonto verso una maglia da titolare
Diretta Italia-Ungheria, probabili formazioni e dove vedere la partita in tv: Gnonto verso una maglia da titolare
4 Minuti di Lettura
Martedì 7 Giugno 2022, 13:08 - Ultimo aggiornamento: 9 Giugno, 10:47

L'Italia di Roberto Mancini si impone 2-1 sull'Ungheria nella seconda gara di Nations League e sale a 4 punti in classifica. Una successo netto, più di quanto non dica il risultato, che arriva dopo la buona prova terminata 1-1 con la Germania. A decidere la gara con la formazione guidata dall'italiano Marco Rossi, e seguita in tribuna dal primo ministro ungherese Viktor Orban, nella serata di Cesena, sono stati Barella e Pellegrini, con l'Ungheria che è andata in rete con un autogol di Mancini. Il ct azzurro cambia sei undicesimi della formazione iniziale rispetto alla gara contro la Germania, schierando il tridente offensivo formato da Politano, Raspadori e Gnonto. A centrocampo, Cristante viene confermato in regia con Barella e Pellegrini ai suoi lati. Dietro, Bastoni è affiancato da Mancini al centro della difesa con Calabria e Spinazzola sugli esterni. Mentre l'Ungheria opera solo un cambio rispetto all'incontro vittorioso con l'Inghilterra con Dibusz che prende il posto di Gulacsi tra i pali.

Italia-Ungheria, anche Viktor Orban in tribuna a Cesena

LA PARTITA 

L' Italia parte bene e al 2' su calcio d'angolo dalla sinistra di Politano c'è il colpo di testa al centro dell'area di Mancini ma è troppo centrale. Al 17' dopo un rimpallo in area di rigore, la sfera arriva sul secondo palo a Gnonto ma non impatta il pallone. Al 20' l'attaccante dello Zurigo lanciato da Raspadori sulla sinistra si accentra e calcia dal limite dell'area ma Lang respinge la conclusione dell'attaccante azzurro. Vicino al gol gli azzurri al 21': calcio d'angolo dalla sinistra di Politano e colpo di testa ancora di Mancini, ma Dibusz si distende alla sua destra e sventa il gol. La prima occasione per l'Ungheri arriva al 26' con la conclusione dal limite dell'area di Sallai ma Donnarumma respinge il tiro La pressione dell' Italia comunque è costante e al 30' arriva il vantaggio: Barella, innescato dall'ottimo passaggio di Spinazzola al limite dell'area, calcia di precisione e potenza trovando l'angolino alto alla destra di Dibusz. L'Ungheria accusa il colpo e rischia ancora al 43' con l'azione centrale di Pellegrini che mette palla in mezzo per Gnonto ma il giovane attaccante viene anticipato da Nego prima di poter calciare a porta vuota. Il raddoppio arriva però poco dopo: Politano va via sulla destra, entra in area e mette palla al centro dell'area per l'accorrente Pellegrini che non sbaglia e sigla il 2-0. Ad inizio ripresa la squadra di Mancini continua a cercare il gol. Al 51' un cross basso dalla sinistra di Gnonto per l'accorrente Calabria al limite dell'area, porta il milanista al tiro che viene deviato in angolo. L'Ungheria risponde al 53' con l'ennesimo tentativo di Sallai ma la conclusione viene neutralizzata da Donnarumma. Italia vicina al tris al 55', Politano si accentra e calcia di potenza ma colpisce la traversa. Al 61' però la formazione ospite accorcia le distanze: cross basso dalla destra di Fiola con Mancini che in scivolata trova la sfortunata deviazione nella propria porta regalando un gol all'Ungheria. Dopo il gol subito l' Italia arretra il baricentro e rischia al 69' ma Donnarumma alza sopra la traversa il tiro di Sallai. Nel finale Mancini inserisce Locatelli, Belotti, Dimarco, Tonali e l'esordiente Zerbin. Nei minuti conclusivi proprio Locatelli sfiora il tris dopo una bella iniziativa in area ungherese.

Italia-Ungheria, le formazioni 

Italia (4-3-3): Donnarumma, Calabria, G. Mancini, Bastoni, Dimarco, Barella, Locatelli, Tonali, Gnonto, Raspadori, Pellegrini. (Cragno, Meret, Biraghi, Bonucci, Cristante, Ricci, Pobega, Scamacca, Cancelleri, Luiz Felipe, Frattesi, Esposito). All.: R.Mancini.

Ungheria (3-4-2-1): Gulacsi, Lang, Orban, Szalai, Nego, A.Nagy, Schafer, Z.Nagy, Sallai, Szoboszlai, Szalai. (Dibusz, Szappanos, Kecskes, Fiola, Salloi, Bolla, Kleinheisler, Vancsa, Styles, Adam, Spandler, Vecsei). All.: Rossi.

Arbitro: Scharer (Svi).

© RIPRODUZIONE RISERVATA