Inter, basta Sensi per essere prima
Udinese, in dieci per un'ora, ko per 1-0

Sabato 14 Settembre 2019

Tutto in una sola notte per l'Inter. Vittoria contro l’Udinese (1-0) e primato in classifica a +2 dalla Juventus. L'Udinese resta in 10 al 35' per l'espulsione di De Paul (visionate le immagini al Var) a causa di una manata a Candreva. Ma nonostante l'inferiorità numerica, i friulani lottano e in due occasioni possono anche pareggiare. Come quando Lasagna impegna Handanovic. A Igor Tudor resta il rammarico per una gara buttata via. Antonio Conte si può ritenere soddisfatto, a tre giorni dal debutto in Champions contro lo Slavia Praga. Ancora una volta ci pensa Sensi a incantare San Siro con le sue giocate ed è suo il gol decisivo su assist di Godin. L’ex Sassuolo è bravissimo ad anticipare di testa Becao (alto 23 centimetri più di lui) e a insaccare alle spalle di Musso. Chissà se in via Aldo Rossi ora si staranno mangiando le mani per esserselo fatto strappare nell’ultimo mercato. Sta di fatto che questa Inter ha lo stesso carattere di Conte. È una squadra agguerrita, che però non finalizza le occasioni da rete e non riesce ancora a chiudere il match, grazie soprattutto alle belle parate di Musso, come quella nel finale su Sanchez, alla prima palla toccata con la maglia interista. Da rivedere Barella e Lukaku. Ma se l’attaccante si è già reso protagonista con i due gol nelle prime due giornate di campionato, il centrocampista sta invece attraversando un periodo difficile. Spesso in ritardo, non si è ancora inserito nei meccanismi di gioco di questa Inter.

LEGGI LA CRONACA
 

Ultimo aggiornamento: 23:35


© RIPRODUZIONE RISERVATA