Stavolta l'Inter non scherza e il Brescia paga il conto: 6-0

Mercoledì 1 Luglio 2020

È un’ottima Inter quella che vince a San Siro contro il Brescia (6-0). Questa volta il turnover rende felice Antonio Conte, premiato dalle prestazioni dei suoi giocatori. Le Rondinelle sono ormai rassegnate alla retrocessione, tanto che dopo l’errore iniziale di Donnarumma davanti ad Handanovic subiscono (e tanto) il gioco nerazzurro. Decisivi i gol di Young, Sanchez (su rigore), D’Ambrosio, Gagliardini, Eriksen e Candreva. Una gara davvero a senso unico. Così dopo il successo in extremis al Tardini di Parma, l’Inter dimostra di essere in salute, nonostante Eriksen e, soprattutto, Lukaku inizino in panchina. A sbloccare il risultato ci pensa Young con un tiro al volo su assist di Sanchez, poi è il cileno a raddoppiare su rigore. Tutto in 20’. L’Inter mette così al sicuro il risultato, triplicando poi poco prima dell’intervallo con D’Ambrosio su cross di Young, sempre lui. Chiudono Gagliardini, Eriksen e Candreva nella ripresa. Ma a rendere felice Conte è la gara giocata da Moses, una delle sue migliori prestazioni da quando a gennaio è sbarcato a Milano. Il nigeriano resterà fino al termine della stagione con i nerazzurri. L’accordo è stato trovato con il Chelsea. Così come è stato trovato con il Manchester United per Sanchez.

LEGGI LA CRONACA


 

Ultimo aggiornamento: 2 Luglio, 01:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA