Infortunio all'anca e rischio intervento: la Fermana potrebbe perdere Comotto

Mercoledì 25 Novembre 2020
Marco Comotto, 36 anni, difensore e capitano della Fermana, in azione durante una partita al Recchioni

FERMO - La Fermana rischia di perdere per tutto il campionato il suo capitano Marco Comotto. A 40 giorni dall’ultima presenza del difensore centrale, il sodalizio gialloblù ieri ha fatto il punto della situazione, specificando che comunque il quadro clinico è in aggiornamento. «Comotto è fuori dal match con il Perugia per la nota infiammazione all’anca – si è letto nel comunicato ufficiale - per il quale è stato deciso, in accordo con l’ortopedico di riferimento societario, un determinato programma di lavoro specifico. Entro i prossimi 15-20 giorni si valuterà nuovamente la situazione, stabilendo se potrà tornare disponibile o saranno scelte altre soluzioni». In soldoni, se la terapia conservativa non dovesse mitigare il problema da usura che il 37enne si porta dietro già da un po’, il numero 5 della Fermana sarà costretto ad operarsi e andare sotto i ferri. Intervento che poi dovrebbe prevedere 3-4 mesi di riabilitazione. Il che significa che, se Comotto si operasse a metà dicembre, potrebbe tornare in campo tra marzo e aprile. Equivarrebbe a dire campionato finito. Che tegola per la Fermana. Ci si augura che il piemontese d’origine ma civitanovese d’adozione possa scongiurare l’intervento, se così non fosse la società sarebbe costretta a metterlo fuori lista e a dover prendere uno stopper nel mercato invernale. Un difensore centrale, comunque, dovrà arrivare al di là della situazione Comotto a cui va in primis un in bocca al lupo di pronta guarigione.

Ultimo aggiornamento: 29 Dicembre, 11:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA