Tamberi continua a volare. Al meeting di Rieti salta 2,27 e per due volte sfiora 2,31

Sabato 4 Luglio 2020
Gianmarco Tamberi
RIETI - Gimbo c’è. E continua a volare. Anche se non si definisce particolarmente soddisfatto. Gianmarco Tamberi, alla quarta gara ravvicinata dopo il ritorno in pedana di questa anomala stagione agonistica, supera, al meeting di Rieti, la misura di 2,27. E, sullo slancio, è autore di almeno due buoni tentativi a 2,31, che sarebbe stata la migliore prestazione mondiale all’aperto dell’anno. L’anconetano delle Fiamme Gialle, che ha gareggiato praticamente senza avversari che lo potessero stimolare, è comunque riuscito a fornire una prova convincente, fermandosi a 3 centimetri dalla misura ottenuta domenica scorsa all’Italico Conti di Ancona. Una riunione, quella di Rieti, nobilitata dalla presenza del velocista azzurro Filippo Tortu, che ha ottenuto nei 100 un buon 10”28, che ha visto il saltatore in alto marchigiano concludere il primo ciclo di gare stagionali all’aperto del 2020. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA