Gabriele Fradeani dopo 16 anni lascia la guida Federboxe Marche

Sabato 5 Dicembre 2020
Gabriele Fradeani a sinistra con Giorgio Galeazzi

ANCONA - Dopo 16 anni Gabriele Fradeani lascia la presidenza della boxe marchigiana. Non si ricandiderà, infatti, nella prossima assemblea elettiva, programmata per il 20 di questo mese. «Ma non lascio il pugilato- promette Fradeani - Continuerò a seguirlo in altre vesti. Mi è sembrato corretto, dopo tanti anni  dare spazio per la presidenza ad altri». Anconetano, 78 anni, Fradeani traccia un bilancio personale positivo, «visto- dice- che quando divenni presidente c’erano 12 società affiliate mentre quest’anno sono 26 (lo scorso anno, prima del Covid, addirittura 30. Negli ultimi tempi è crescita la boxe al femminile e ora abbiamo tanti “amatori” (circa 6-700), oltre a validi professionisti e dilettanti». 
Al posto di Fradeani sono due i candidati alla carica di presidente regionale: Roberto Bianchini di Ancona (già arbitro e commissario di riunione) e Luciano Romanella di Fermo (presidente della Nike Fermo). Per i tecnici (un posto nel futuro consiglio) i candidati sono Andrea Gabbanelli di Castelfidardo e Christian Giantommassi, ex olimpionico, di Ascoli. Per le società, due eletti, si sono candidati Emanuele Guerrieri di Ascoli, Luigi Vasari di Macerata, Nicola Bisi di Jesi e Kalongo Bulemì di Fano. 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA