Filippo Mondelli morto a 27 anni: l'ex iridato di canottaggio aveva un tumore. Abbagnale: «Sconvolti»

Giovedì 29 Aprile 2021
Filippo Mondelli morto a 27 anni: l'ex iridato di canottaggio aveva un tumore. Abbagnale: «Sconvolti»

Aveva solo 27 anni, e nonostante la malattia continuava ad avere speranza: purtroppo, però, ha perso la sua lotta contro il tumore. È morto l'ex campione del mondo di canottaggio Filippo Mondelli: lo annuncia la federcanottaggio. Campione del mondo con il 4 di coppia nel 2018, Mondelli faceva parte in quota atleti del Consiglio nazionale del Coni, e purtroppo aveva un osteosarcoma alla gamba sinistra.

La perdita

«Siamo letteralmente sconvolti - ha commentato il presidente della Federazione italiana canottaggio, Giuseppe Abbagnale  la perdita di Pippo ci lascia senza parole. Ci lascia un atleta fortissimo e un ragazzo stupendo con grandi valori», così Abbagnale. Che poi ha aggiunto: «È davvero difficile parlare in questo momento. Sapevamo della sua malattia (un osteosarcoma alla gamba sinistra ndr) ma la rapidità con cui se n'è andato ci ha sorpresi. Voglio solo pensare che se ne sia andato sereno. Siamo vicini alla famiglia. L'avevo sentito pochi giorni fa, eravamo in contatto costante purtroppo negli ultimi 2-3 giorni non ha più risposto e oggi questa tragica notizia», queste le parole del numero 1 del canottaggio in Italia.

 

Chi era

Originario di Como Mondelli aveva cominciato a praticare il canottaggio nel 2007 e nel 2015 aveva vinto l'oro nel 4 Con ai Mondiali Under 23.Passato nel gruppo della Nazionale maggiore dopo l'Olimpiade di Rio 2016, aveva gareggiato per un'intera stagione nella specialità del doppio con Luca Rambaldi, vincendo la medaglia d'oro ai Campionati europei del 2017 e la medaglia di bronzo ai Mondiali dello stesso anno. Nel 2018 aveva fatto parte del quattro di coppia, con Luca Rambaldi, Andrea Panizza e Giacomo Gentili, vincendo la medaglia d'oro agli Europei di Glasgow e ai Mondiali di Plovdiv. La tragica notizia della sua morte, a 27 anni ancora da compiere, arriva a due settimane di distanza dalla sua elezione nel Consiglio nazionale del Coni con 54 preferenze su 109 aventi diritto. Ora il suo posto verrà preso dal tennista Paolo Lorenzi, primo dei non eletti, che domani verrà cooptato dalla Giunta.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA