Il figlio e fratello d'arte Alibegovic saluta la Ristopro Fabriano e riparte con la Mosconi Ancona

Venerdì 19 Febbraio 2021
Denis Alibegovic durante una partita della Ristopro Fabriano

ANCONA  La Luciana Mosconi prende Denis Alibegovic in uscita dalla Ristopro. È stata definita ieri pomeriggio la doppia operazione e la guardia-ala classe ’99, figlio di Teoman e fratello di Mirza e Amar, debutterà con la squadra di Rajola già nella trasferta di domenica a Teramo. I cartai hanno raggiunto l’accordo consensuale con Alibegovic di risoluzione del contratto firmato in estate, per il limitato spazio rimasto a disposizione dopo l’affermazione del classe ’02 Gulini, che lo aveva scavalcato nelle gerarchie di coach Pansa. Nelle ultime tre partite della Ristopro Alibegovic era rimasto infatti in panchina per 40’ e, dopo alcune opzioni di mercato rimaste inesplorate come quella di Palermo, la Luciana Mosconi del gm Gianmaria Vacirca ha chiuso l’operazione in entrata, la seconda ravvicinata dopo quella del pivot classe ’95 Stefano Colombo.

Alibegovic, essendo in età under, è subito tesserabile per Ancona, che aveva invece esaurito il jolly per gli innesti senior proprio per Colombo e dunque fino al 5 marzo non può inserire nel roster altri atleti nati prima del 1998. Alibegovic ha chiuso l’esperienza fabrianese, condizionata a cavallo fra novembre e dicembre anche dalla positività al Covid, con 10 partite disputate, equamente divise fra Supercoppa e campionato, per un totale di 176 minuti sul parquet con 48 punti realizzati e un massimo di 10 nel debutto stagionale a Empoli, tirando col 36% da due e il 30% da tre. La partita in cui ha trovato più spazio in campionato è stata proprio nel confronto contro la Luciana Mosconi al PalaPrometeo Estra del 17 gennaio, quando giocò 23’ nella sconfitta della Ristopro. Il suo arrivo amplia la gamma di scelte nel reparto esterni dorico, rimasto privo di una pedina preziosa dopo l’infortunio del coetaneo Rossi. Alibegovic, 195 cm per 93 kg, originario della Slovenia, è cresciuto nel vivaio della Stella Azzurra Roma e l’anno scorso ha militato nella squadra di sviluppo del Bayern Monaco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA