Roma-Bodo/Glimt 2-2: Mou non va oltre il pari, i norvegesi rimangono primi nel girone

Giovedì 4 Novembre 2021
Roma-Bodo/Glimt 2-2: Mou non va oltre il pari, i norvegesi rimangono primi nel girone

La Roma non si vendica, ma ci va vicino: è solo un pareggio contro il Bodo (2-2) dopo una partita giocata al massimo delle energie con in campo quasi tutti i titolari. A Solbakken e Botheim rispondono El Shaarawy e Ibanez, ma è troppo poco per Mourinho che ha assistito a un un gioco prevedibile, disorganizzato e poco divertente. Il pubblico dell’Olimpico per la prima volta in questa stagione protesta, mandando la squadra negli spogliatoi tra i fischi. Il Bodo resta prima nel girone, i giallorossi secondi.

Lo Special One prosegue la battaglia di nervi contro i giocatori che lo hanno deluso e anche in un momento di apparente emergenza lascia in panchina Kumbulla e Calafiori. Al posto del centrale albanese viene schierato fuori ruolo Cristante, una mossa alla Fonseca che lo scorso anno per circa un mese ha abbassato Bryan nella difesa a tre (l’ultima volta è stata contro il Torino lo scorso 18 aprile). A sinistra, invece, con Vina infortunato (problema muscolare, in dubbio per il Venezia) ha preferito schierare Ibanez - anche lui fuori ruolo - e non Calafiori.

La Roma parte subito a mille con Abraham che si avvicina pericolosamente alla posta di Haikin con un tiro dalla distanza, ma il Bodo risponde colpo su colpo dimostrando organizzazione e coraggio in un Olimpico con 41 mila tifosi sugli spalti. Anello debole del centrocampo è Darboe che per l’inesperienza dovuta alla giovane età commette una sfilza di ingenuità lasciando il Bodo libero di ripartire pericolosamente in fase offensiva. La Roma prova a non farsi sotto reagendo alle incursioni avversarie per quasi la totalità della prima frazione di gioco: ci prova prima con El Shaarawy, poi con Abraham e infine Zaniolo, ma nessun assalto va a buon fine. A rompere il ghiaccio in pieno recupero del primo tempo è il Bodo con un gol splendido di Solbakken che raccoglie al limite dell’area un passaggio di Hagen lasciando partire un tiro di prima intenzione che si piazza sotto l’incrocio. Rui Patricio resta immobile e sgrana gli occhi, così come il resto dello stadio che fischia la squadra al rientro negli spogliatoi. 

Mourinho riabilita Villar e Mayoral. Il primo passo di Mourinho per ribaltare il risultato è sostituire i due peggiori in campo: fuori Darboe e Mkhitaryan, dentro Villar e Carles Perez, spostando Zaniolo al centro della trequarti. Una mossa a sorpresa l’inserimento dello spagnolo - lasciato sempre in tribuna in campionato dopo il disastro dell’andata -, ma vincente. La rete del pareggio è arrivata dopo un passaggio filtrante di Zaniolo per El Shaarawy che dal limite sinistro dell’area ha lasciato partire un tiro a giro che è entrato in rete. Pochi istanti prima la Roma ha reclamato un rigore su mano di Moe dopo un cross di Abraham, l’arbitro ha fatto segno di continuare, ma il fallo c’era. Passano appena 12 minuti e la Roma incassa il raddoppio del Bodo: cross di Sampsted e colpo di testa vincente di Botheim, marcati rispettivamente da Ibanez e Mancini. A meno di mezzora dalla fine, Mourinho si gioca la carta Shomurodov che entra posto di Zaniolo e quella Mayoral che sostituisce: i cinque attaccanti sbilanciano la squadra che si è ritrovata spesso sotto porta. Prima il palo di Mancini su colpo di testa, poi la rete del pareggio di Ibanez (in sospetto fuorigioco) su colpo di testa che il portiere respinge pochi centimetri dopo la linea di porta. La partita finisce 2-2 e la Roma, come nel primo tempo, esce dal campo tra i fischi.

 

Roma-Bodo/Glimt, la cronaca della partita

SECONDO TEMPO

94' Non c'è più tempo. All'Olimpico finisce 2-2

90' Saranno 4 i minuti di recupero. 

84' GOL ROMA: Ibanez, di testa, scaccia i fantasmi. Pescato da Mayoral sul secondo palo, il difensore brasiliano batte Haikin che ci era anche arrivato, ma il pallone aveva superato la linea di porta. I giallorossi adesso alla ricerca di una vittoria. 

83' El Shaarawy, oltre al gol già fatto, è quello più pericoloso. Paratona di Haikin, che devia in angolo la giocata al volo dell'esterno. 

81' Esce Abraham: altra prestazione anonima. Dentro Mayral, un altro in castigo che ritrova il campo.

78' Giallo anche per Ibanez, che entra in ritardo su Solbakken. 

75' Palo della Roma. Con Mancini, sugli sviluppi del corner. Il pallone schizza quasi sulla testa del difensore che da due passi, e a porta vuota, centra il legno. Poi Cristante, sulla respinta, non colpisce bene. Occasione enorme per il apri. 

73' Sinistro di Shomurodov, servito da El Shaarawy, pallone deviato in angolo. 

68' Roma vicina subito al pari. Ma Shomurodov, appena entrato al posto di Zaniolo, è anticipato all'ultimo istante a pochi centimetri dalla porta norvegese. 

65' GOL BODO: Ripassa, il Bodo. E lo fa anche con merito. Azione iniziata e conclusa da Botheim, che prima allarga a destra, e poi si va a prendere in mezzo all'area di rigore il cross del compagno di squadra: colpo di testa preciso in mezzo alle statue della difesa giallorossa, e Rui Patricio di nuovo battuto.

63' Il lampo del gol, poi nulla per la Roma. Che non riesce a creare pericoli dalle parti della porta del Bodo. Che non disdegna nemmeno di andare ad attaccare la retroguardia giallorossa. 

54' GOL ROMA: Serviva una magia, ed è arrivata. La fa El Shaarawy, con il solito gol a giro, il sesto stagionale. Servito da Zaniolo, converge, e trova il secondo palo. Adeso può iniziare un'altra partita. 

49' Rigore netto negato alla Roma, per un fallo di mano di Moe che anticipa El Shaarawy. L'arbitro non lo vede, il Var non c'è, e allora passa tutto in secondo piano. 

46' Mourinho mette mano alla panchina. Dentro Carles Perez e Villar per Mkhitaryan e Darboe. 

PRIMO TEMPO

Fischi alla fine del primo tempo dei tifosi della Roma. I primi, veri, che si sentono in questa stagione. E' avanti il Bodo, che rischia poco e passa allo scadere con il sinistro meraviglioso di Solbakken che fulmina Rui Patricio. Roma lenta, che ha trovato poco spazio, e che ha creato davvero poco. Il gol non era nell'aria, anzi, ma è arrivata con una giocata importante da parte dell'attaccante ospite: terzo gol tra andata e ritorno. 

47' Finisce il primo tempo. Avanti il Bodo. 

45' GOL BODO: Meraviglioso il gol di Solbakken, che fulmina Rui Patricio, di prima intenzione, con il mancino dal limite dell'area. Il pallone s'infila sotto l'incrocio. Una rete bellissima. Che spacca la partita. 

38' Perde l'attimo Zaniolo, davanti al portiere del Bodo, e non riesce a calciare. Poi mette in mezzo, Abraham calcia, pallone in angolo.

35' Veretout è bravo a prendersi la respinta della difesa del Bodo. Ma non si coordina bene, e col sinistro dal limite dell'area spedisce altissimo. 

30' Al momento più difficile del previsto l'impegno della Roma. Il Bodo si dimostra una buona squadra, ben messa in campo, che cerca di pungere con alcune ripartenze veloci e organizzate. 

24' Seconda occasione nello spazio di un minuto. Zaniolo protegge il pallone, viene toccato in area, e nel momento in cui va a terra serve El Shaarawy che colpisce sicuro: palla deviata in angolo. 

23' Primo squillo di Abraham: controllo e mancino per l'inglese, che non va lontano dal trovare lo specchio della porta. Prima occasione per la Roma. 

22' Tutto ok per Mancini, che ha fatto preoccupare Mou e i tifosi della Roma. 

20' Rimane a terra Mancini, dopo un contrasto: problema alla caviglia per il capitano di serata: si scaldano Kumbulla e Calafiori. 

16' Destro di El Shaarawy, che la difesa del Bodo riesce a respingere. 

12' Ancora gli ospiti che si fanno vedere dalle parti di Rui Patricio. Il pallone arriva a Fet che ci prova col sinistro, pallone deviato in angolo. 

9' Ritmi di certo non altissimi in questo avvio di partita. Il Bodo è ben messo in campo, e la Roma fa fatica a trovare spazi. 

4' Pericoloso il Bodo, che costringe Rui Patricio alla parata su Botheim. Ma era tutto fermo perché il pallone era uscito. 

1' Iniziata la partita all'Olimpico. 

Squadre in campo. Tra pochi istanti il fischio d'inizio di Roma-Bodo.

Roma-Bodo/Glimt, le formazioni ufficiali

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Cristante, Ibañez; Darboe, Veretout; Zaniolo, Mkhitaryan, El Shaarawy; Abraham. In panchina: Fuzato, Kumbulla, Calafiori, Reynolds, Diawara, Bove, Missori, Villar, Zalewski, Carles Perez, Shomurodov, Mayoral.
All.: Mourinho.

BODØ/GLIMT (4-3-3): Haikin; Sampsted, Moe, Lode, Bjørkan; Fet, Hagen, Konradsen; Solbakken, Botheim, Pellegrino. In panchina: Smits, Høibråten, Berg, Vetlesen, Kongsro, Moberg, Selvåg Nordås, Kvile, Pernambuco, Mugisha, Koomson.
All.: Knutsen.

Arbitro: Papapetrou

 

Ultimo aggiornamento: 5 Novembre, 08:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA