Di Renzo e il Matelica oltre ogni limite: «A inizio campionato ci davano tutti per spacciati»

Mercoledì 21 Aprile 2021
Alessandro Di Renzo, 20 anni, terzino sinistro del Matelica, in azione domenica scorsa a Macerata nel derby contro il Fano

MATELICA Tra i protagonisti della positivissima stagione del Matelica c’è il difensore esterno classe 2000 Alessandro Di Renzo, che gara dopo gara, nonostante la giovane età, ha sempre combattuto duelli importanti contro alcuni dei migliori giocatori di categoria, facendo sempre la sua parte. «Sapevamo che il Fano fosse una squadra molto dura da affrontare, In questo momento tutti hanno bisogno di punti per centrare i propri obiettivi, ancora a maggiore ragione chi si trova in lotta per la salvezza. Aver conquistato i playoff è stata una gioia immensa. A inizio campionato nessuno credeva in noi, ci davano tutti per spacciati. Essere arrivati a questo traguardo va oltre ogni più rosea aspettativa».

 

 

 
L’ultima trasferta, come la prima a Trieste, vedrà il Matelica impegnato in un altro stadio storico del calcio italiano, il Curi di Perugia, contro il Grifone in lotta per salire in Serie B direttamente dopo aver recuperato punti ed aver appaiato in testa alla classifica il Padova. «Sarà sicuramente una gara difficile. Gli umbri sono in forte crescita ed hanno davanti a loro un obiettivo prestigioso. Noi, forti delle nostre qualità, ci faremo trovare pronti e proveremo a dire la nostra».


© RIPRODUZIONE RISERVATA