Per l'ex Ascoli Devis Mangia accuse choc: «Molestie sessuali a un giocatore». Malta lo sospende da ct della Nazionale

Devis Mangia accuse choc: «Molestie sessuali a un giocatore». Malta lo sospende da ct della Nazionale
Devis Mangia accuse choc: «Molestie sessuali a un giocatore». Malta lo sospende da ct della Nazionale
3 Minuti di Lettura
Martedì 27 Settembre 2022, 19:42 - Ultimo aggiornamento: 19:47

Devis Mangia, ex allenatore dell'Ascoli (stagione 2015-16, Serie B, subentrando a Petrone dopo 12 giornate per poi lasciare il Picchio a 2 giornate dal termine del campionato ufficialmente per motivi di salute) è stato sospeso da ct della nazionale di Malta. L'allenatore italiano non sarà in panchina questa sera nella gara contro Israele e i media maltesi hanno rivelato che il provvedimento è stato preso dopo che un calciatore avrebbe accusato il tecnico di molestie sessuali.

Devis Mangia sospeso da ct di Malta

A poche ore dall'amichevole con Israele, la Federcalcio maltese ha annunciato di aver «temporaneamente sollevato dalle sue funzioni di capo allenatore delle squadre nazionali» l'italiano Devis Mangia, questo «a seguito di una segnalazione ricevuta su presunta violazione delle sue politiche». Secondo la Mfa, il commissario tecnico «ha dato la sua piena disponibilità per l'accertamento dei fatti in questione». Annunciando che «per la partita contro Israele la squadra sarà guidata dal vice allenatore, Davide Mazzotta», la federazione ha fatto sapere che «non rilascerà ulteriori commenti fino a quando i prossimi passi non saranno discussi dai rispettivi organi decisionali in modo aperto e trasparente».

Devis Mangia e le accuse di molestie sessuali

Secondo il sito del Times of Malta, il provvedimento di sospensione è stato preso dopo che un giocatore della nazionale aveva denunciato il ct per molestie sessuali. Citando fonti della federazione, l'accusa sarebbe stata presa «molto sulk serio» e verrà quindi istituita una commissione disciplinare indipendente per esaminare la questione e dare la possibilità di difendersi, che siede sulla panchina di Malta dal 2019 ed ha un contratto fino a dicembre 2023.

© RIPRODUZIONE RISERVATA