Incubo coronavirus per l'Ascoli calcio: sarebbero sette i giocatori contagiati

Mercoledì 28 Ottobre 2020 di Anna Rita Marini
Incubo coronavirus per l'Ascoli calcio: sarebbero sei i giocatori contagiati

ASCOLI - Solo questa mattina si avrà un quadro completo dei contagi Covid in casa Ascoli, quando squadra e staff si sottoporranno di nuovo a tampone naso faringeo, dopo quelli di ieri. Purtroppo sembra che quello che si temeva si stia verificando.

 

Per ora sono solo indiscrezioni quelle che parlano di nuovi positivi al Covid 19 tra i bianconeri, ma sembra che dai tamponi di ieri ne siano emersi sei (tre sicuri e tre da confermare). Solo oggi conosceremo il numero esatto dei bianconeri infettati e se si è trattato anche di falsi positivi positivi.

 

Finora la società ha preferito andarci cauta sulla comunicazione dei dati sensibili dei giocatori come era già successo con il primo bianconero il virus qualche settimana fa e che è tornato ad allenarsi regolarmente. Il nome del giocatore affetto da Covid può essere reso noto solo se c‘è la volontà del tesserato, anche se poi trattandosi di personaggi pubblici, che giocano (o non giocano) ogni domenica, il segreto diventa di Pulcinella e forse è inutile portarlo avanti (vedi i casi Ronaldo, Ibrahimovic, Donnarumma, tanto per fare qualche nome). 

Se saranno confermate queste indiscrezioni possiamo dire che era inevitabile che la partita con la Reggiana lasciasse conseguenze, anche perchè in casa emiliana il numero di positivi continua a crescere e ieri è arrivato a 29. Subito dopo la trasferta di Ascoli il numero era salito vertiginosamente, dopo i sei positivi riscontrati alla vigilia del match del Del Duca. Si tratta di un vero e proprio focolaio quello che si è sviluppato in casa emiliana che rischia di mettere ko diverse squadre.

 

L’Ascoli ne sta già pagando le conseguenze, i bianconeri hanno poi affrontato la Salernitana sabato scorso, la stessa Salernitana sabato prossimo affronterà la Reggiana, insomma una catena che rischia di essere devastante, perchè è impossibile in una gara di calcio non avere contatti con l’avversario, La speranza in casa Ascoli è che il numero dei giocatori non aumenti, ma è inutile fare previsioni, occorre solo aspettare le notizie ufficiali. Il regolamento Covid, emanato nei giorni scorsi, prevede il rinvio della partita, chiesto dal club interessato, qualora il numero dei giocatori positivi arrivi a 9, ma può essere richiesto una sola volta. Una sorta di bonus che sfruttato non potrà più essere richiesto, non è previsto infatti nessun altro rinvio ma la sconfitta a tavolino, uno dei motivi per cui la Reggiana, che ha già usufruito del bonus sabato ottenendo il rinvio della gara contro il Cittadella, sabato affronterà la Salernitana, dovrebbe scendere in campo con la squadra Primavera. 

Ma intanto in casa Ascoli si incrociano le dita e si spera che il numero dei contagiati rimanga basso, come è sembrato di capire ieri. L’Ascoli ha sempre rispettato tutte le regole Covid, purtroppo la gara di martedì con gli emiliani ha procurato conseguenze di cui solo oggi ne sapremo la vera entità. Intanto in gruppo è rientrato l’attaccante Bajic che lunedì aveva usufruito di un giorno di permesso, ha svolto un lavoro differenziato invece Kragl. 

 

Ultimo aggiornamento: 22:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA