La Civitanovese prende anche Gesuè nell'attesa di riprendere il campionato

Martedì 19 Gennaio 2021
Giulio Spadoni, direttore sportivo della Civitanovese, mentre accoglie Simone Gesuè

CIVITANOVA Sebbene la ripresa del campionato di Promozione sia ancora incerta sospeso dopo la prima giornata causa Covid, la Civitanovese, in attesa di nuovi sviluppi positivi, non resta a guardare. Il ds Giulio Spadoni ha chiuso infatti nelle scorse ore la trattativa per portare alla corte di mister Ciocci il venticinquenne centrocampista Simone Gesuè. Di origini ascolane ha vestito dal 2014 per quattro annate la casacca del Monticelli. Alla prima stagione conquista la serie D collezionando 26 presenze e due reti. Due anni fa il passaggio in Eccellenza al San Marco Lorese dove resterà un biennio per poi trasferirsi questa estate al Porto Sant’Elpidio nuovamente in D. Al suo attivo in totale 139 presenze tutte in categorie superiori, ora la nuova avventura in rossoblù con la Civitanovese. La firma di Gesuè arriva dopo l’ingaggio dell’esterno offensivo Andrea Mandorlini ufficializzato due settimana fa. Anche quest’ultimo, classe 1991, cresciuto nel settore giovanile dell’Ascoli, vanta un cospicuo numero di presenze in campionati di serie D ed Eccellenza e la vittoria di un campionato, quello di Promozione quando indossava la maglia del Valdichienti Ponte. I due vengono a coprire le caselle lasciate vuote a seguito delle partenze del difensore Bordi passato al Porto Sant’Elpidio e dell’attaccante Piergallini che ha preferito rescindere per avvicinarsi ad Ancona, città dove risiede, anche per motivi di lavoro


© RIPRODUZIONE RISERVATA